IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertenza Ciet: piano recupero retribuzioni ed incontro al Ministero

Più informazioni su

Vado L. Vertenza Ciet al centro di un incontro presso la sede della Regione Toscana tra la Direzione dell’azienda (Dr .Mancini e Dr. Lucherini), le organizzazioni sindacali e l’assessore al Lavoro Simoncini.

La Direzione Ciet ha comunicato lo stato economico e  finanziario dell’azienda, denunciando ancora problemi causati da alcuni Istituti Bancari e il mancato percepimento di denari da parte di alcuni clienti, soprattutto nel settore edile.

La proprietà Ciet si è impegnata, anche con sottoscrizione di apposito verbale di incontro, ad un percorso per il recupero di tutte le spettanze arretrate: entro venerdì 20 maggio le retribuzioni di marzo (vi sono cantieri che non hanno ancora percepito tale mensilità) e le indennità di cassa integrazione relativa ai mesi di gennaio, febbraio e marzo; entro venerdì 27 maggio le retribuzioni di aprile e le indennità di cassa di aprile; entro il mese di luglio un progressivo recupero anche delle somme dovute al Fondo Complementare di categoria “Cometa”.

La proprietà ha inoltre comunicato che la situazione di “crisi di liquidità” che non ha permesso negli ultimi mesi il pagamento delle spettanze nelle tempistiche concordate, andrà a normalizzarsi a partire dal mese di luglio.

La Regione Toscana si è resa disponibile , insieme alle Regione Liguria, di richiedere un tavolo di discussione al Ministero per l’intero settore delle installazioni telefoniche e di porre all’attenzione delle Istituzioni e di Telecom la possibilità di inserire all’interno delle gare di appalto la “clausola sociale”.

La Fiom di Savona giudica molto importante l’incontro svolto presso la Regione Toscana, perché va a sanare le situazioni pregresse relative agli stipendi e alle indennità di cassa integrazione e soprattutto apre spiragli positivi in vista della richiesta di incontro inviata al Ministero. “Auspicando che la Ciet mantenga ciò che ha comunicato” ha ribadito la Fiom.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.