IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, conti dell’Oratorio in rosso e ci sono lavori da pagare: appello del direttore foto

Varazze. I conti dell’Oratorio Don bosco di Varazze sono in rosso e il direttore della struttura, Don Daniele Pusti, ha deciso di lanciare un appello per reperire le risorse necessarie a pagare una serie di lavori eseguiti per migliorare l’oratorio varazzino. “L’Oratorio è da sempre uno spazio gratuito aperto a tutti i giovani, le famiglie, le associazioni che operano per il bene dei ragazzi nello stile di Don Bosco. L’Oratorio di varazze raccoglie settiamanalmente centinaia di bambini, genitori, gruppi Sportivi, musicali, Scouts, tatro e molto altro. E’ un polmone educativo insostituibile per la città” osserva don Pusti.

“Sono tornato a Varazze nel 2007, dopo venti anni di assenza – racconta Don Daniele – e ho trovato l’Oratorio, purtroppo, in gravi difficoltà. Sale di gruppo dove pioveva, porte e finestre danneggiate, una sala cinema agibile per soli 100 posti, cortile disordinato, mancanza di un mezzo di trasporto per i ragazzi, davvero uno stato di abbandono. Pur non essendo ligure e non avendo le capacità, la faccia tosta ed il coraggio del compianto caro amico don Morelli ho imparato da lui l’amore per questo Oratorio e quanto anche le strutture siano importanti per l’opera educativa”.

“Allora mi son dato da fare, prima per risolvere i problemi dei terrazzi rovinati che facevano piovere nelle sedi scouts e negli spogliatoi, poi per ripristinare la sala teatro anche come cinema per darne uno alla città, spero entro questo maggio, che si rispetti. Ultimamente si è presentata un ottima occasione di un pulmino usato per i ragazzi. Per accrescere il numero dei frequentatori quotidiani inoltre mi son impegnato a trovare la ditta più conveniente che ci collocasse un bel tappeto di erba sintetica nel campetto di calcio. Un lavoro anch’esso risultato ottimo e apprezzato da tutti” prosegue il direttore dell’oratorio.

“Con i collaboratori ci siamo naturalmente impegnati per reperire le risorse economiche necessarie per tutto questo a partire dalle offerte dei privati, anche le più modeste. Ci siamo organizzati per accogliere gruppi di giovani durante l’estate, abbiamo fatto una convenzione col Comune che si è impegnato per 70.000 euro per il cinema ma, prima di tutto questo, devo ringraziare per la generosità di don Luciano direttore della comunità dei malati salesiani che ci ha sostenuto nei momenti critici” spiega ancora Don Daniele.

“Siamo arrivati ormai alla conclusione di tutti questi lavori. Siamo felici ma la situazione economica è disastrosa. Il conto dell’Oratorio e della Comunità degli anziani è quasi in rosso. Il Comune non ci può ancora dare gli ultimi 15.000 euro della convenzione, le ditte premono. Infatti devo saldare varie fatture per un totale di oltre 80.000 euro. E ci sono sempre le bollette e i poveri” precisa il direttore dell’oratorio che allora lancia un appello: “Mi rivolgo anche a voi fra gli amici di Varazze che reputo vicini all’Oratorio. Anche se i tempi son difficili potete aiutarci in ogni modo e con qualsiasi contributo, a fondo perduto oppure magari un prestito libero da interessi”.

Questo il dettaglio delle spese. Cinema: Idraulica € 20.000, Impianti Elettrici € 12.000, Prevost Impianti Dolby audio € 15.000, Manodopera da quantificare; Campetto in erba sintetica: spesa totale € 39.000 (contributi avuti: Fondazione De Mari € 7000); Pulmino (Fiat Scudo usato in ottimo stato) € 15.000 (con possibilità di segnalare eventuali donatori sulla fiancata).

“L’Oratorio confida sulla vostra benevola accoglienza di questo appello e garantisce che ogni contributo sarà adeguatamente segnalato alla cittadinanza e resterà come ricordo benemerito. Don Bosco lo premierà come lui solo sa. Grazie” conclude Don Daniele. Questo l’iban dell’Oratorio se qualcuno volesse contribuire a coprire le spese: IT61Y0631049540000000514280 intestato a Circolo PGS Don Bosco Carisa Varazze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.