IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado Ligure, simulazione emergenza petroliera in mare: esercitazione conclusa foto

Più informazioni su

Vado Ligure. Si è svolta con grande dispiego di mezzi di soccorso la complessa esercitazione “Pollex 2011” prevista per oggi al pontile Petrolig di Vado Ligure, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Savona.

Lo scenario dell’esercitazione prevedeva che una petroliera di circa 10000 tonnellate, la “Maria Laura”, urtasse durante la manovra d’ormeggio il pontile del terminal petrolifero, con conseguente principio d’incendio e fuoriuscita di circa 40 mc di combustibile da una cassa nafta. Nell’incidente si verificava il ferimento di due marinai, mentre sarebbero mancate per un certo tempo notizie su un terzo membro dell’equipaggio, che si temeva potesse essere caduto in mare.

La Capitaneria di Porto ha inviato il proprio personale specializzato, unitamente al chimico del porto, a bordo della nave per valutare gli eventuali rischi di esplosione, mentre le motovedette della Guardia Costiera, coadiuvate dai mezzi navali di Carabinieri e Guardia di Finanza operavano ricerche nella zona dell’incidente. I vigili del fuoco di Savona, insieme al rimorchiatore di guardia, operavano per lo spegnimento dell’incendio e non appena la situazione lo ha permesso il personale del servizio 118 è stato accompagnato a bordo della nave per la stabilizzazione e il recupero dei feriti. Per il più grave di questi ultimi è stata ipotizzata la necessità di un’evacuazione rapida via elicottero verso l’ospedale S. Paolo di Savona, operazione portata a termine con successo dal veivolo Koala 4 della base aerea della Guardia Costiera di Sarzana.

Terminate le operazioni di soccorso e di spegnimento dell’incendio venivano eseguite, da parte delle società concessionarie del servizio, le operazioni di disinquinamento, con stesura di panne e recupero (simulato) del prodotto inquinante con skimmer; veniva ipotizzato anche lo spiaggiamento di parte del carico fuoriuscito, coinvolgendo, per le operazioni a terra, Prefettura e Provincia di Savona e Comune di Vado Ligure. Dopo due ore circa di attività, ritenuti raggiunti gli obiettivi prefissati, l’esercitazione si è conclusa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.