IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, Giornata mondiale del gioco: divertimento “tricolore” per 250 bimbi

Più informazioni su

Vado L. Anche quest’anno, in tutto il mondo, il 27-28 maggio verrà celebrata la Giornata mondiale del gioco, un’iniziativa lanciata con successo nel 2003 dall’Associazione internazionale delle Ludoteche (ITLA) il cui rappresentante italiano è il Centro Internazionale Ludoteche. L’Associazione Nazionale delle Città in Gioco che raggruppa i comuni, le comunità montane e le province che si impegnano concretamente per rendere il gioco parte integrante della vita dei cittadini (attuali e futuri) e delle attività e dell’organizzazione delle città italiane, ha deciso di “adottare” la Giornata Mondiale del Gioco (GMG) promuovendo direttamente eventi e manifestazioni e sostenendo tutte le città che si impegneranno ad organizzare iniziative.

Anche il Comune di Vado Ligure sarà promotore di questo evento. In collaborazione con la ludoteca comunale “Il cappellaio Matto” che dal 1990 opera sul territorio con proposte ludiche ha organizzato una giornata all’insegna del gioco e del divertimento. Tema di questa edizione 2011 : “L’Unità d’Italia” . La proposta di gioco ed animazione vedrà coinvolti 250 alunni vadesi e sarà la sintesi dei lavori svolti dalla ludoteca su questo argomento in collaborazione con tutte le scuole del territorio. Domani, sabato 28 maggio dalle ore 9,00 alle ore 13,00 i bambini delle scuole elementari di Vado si cimenteranno in giochi a squadre animati da personaggi illustri del risorgimento come Mazzini Cavour, Anita, Mameli, Novaro, Vittorio Emanuele II, Regina Margherita…

Durante la mattinata gli alunni saranno coinvolti in giochi di animazione, ideati e realizzati dalle educatrici della ludoteca, ogni classe girerà tra via Gramsci e piazza Cavour, fermandosi in luoghi prestabiliti dove incontrerà un personaggio chiave della storia del Risorgimento e dell’unificazione dell’Italia che li inviterà ad affrontare una prova-gioco per conquistare un pezzo d’Italia .Ogni personaggio avrà il suo costume tipico, cucito dai volontari della ludoteca e la sua scenografia realizzata nel laboratorio della ludoteca. Ogni personaggio, principale, quando avrà davanti tutta la squadra, racconterà un po’ di sé (dati storici, anagrafici, ruolo nella vicenda, eventuali imprese svolte,…adattati all’età dei componenti della squadra). Al termine del momento “didattico-nozionistico”, il personaggio farà svolgere una prova alla squadra.

Vittorio Emanuele II insieme alla regina Margherita e 2 damigelle insegnerà una danza popolare di corte. Anita: aiutata dai suoi 4 figli farà costruire a tutti bambini una barchetta di carta e inviterà i giovani Garibaldini a scrivere un messaggio a Garibaldi su cosa significa oggi sentirsi italiani uniti. Cavour, grande stratega, organizzerà una vera battaglia, dentro a trincee fatte con balle di fieno. I soldati delle 2 squadre si sfideranno in un guerra fatta a colpi di palle di spugna sporche di farina. I feriti dovranno recarsi in infermeria a farsi “medicare” (a colpi di spazzola per togliere i segni della farina). Mameli aiutato da Novaro insegnerà l’inno in modo molto originale. Mazzini aiutato dalla giovane Italia e da una guardia del carcere del Priamar chiederà la collaborazione dei bambini per inviare messaggi segreti a carbonari.

Al termine della mattinata tutti i pezzi raccolti saranno uniti insieme da Garibaldi che arriverà in piazza a cavallo di Marsala il suo cavallo. Nel pomeriggio i giochi continueranno e saranno aperti al pubblico dalle ore 16,00 fino alle ore 19. In via Gramsci e piazza Cavour saranno allestite venti postazioni di grandi giochi della tradizione popolare, laboratori di attività circensi, giochi e laboratori per bimbi dai 2 ai 5 anni e sul riciclo della carta (ai partecipanti sarà offerto un gadget sul tema della raccolta differenziata).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.