IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Troppi incidenti in Valbormida: subito messa in sicurezza della statale 29 e più controlli foto

Savona. Basta morti sulle strade valbormidesi, troppo spesso teatro di incidenti che si sono portati via molte giovani vite. L’ultima, in ordine di tempo, è quella di Luca Pennino, 32 anni, deceduto il 26 marzo scorso a Dego sull’ex statale 29, in località Colletto.

Ed è proprio questa strada ad essere stata messa sotto la lente di ingrandimento nel vertice tenutosi questa mattina in Prefettura per decidere una serie di interventi-tampone per scongiurare altri episodi simili. Nel corso della riunione – coordinata dal Prefetto Claudio Sammartino, alla presenza del sindaco di Cairo Montenotte, Fulvio Briano, del collega savonese, Federico Berruti, dei rappresentanti di Anas e dei vertici provinciali delle forze dell’ordine – si è optato per le seguenti soluzioni: innanzitutto, dalla prossima settimana partiranno subito i lavori per la messa in sicurezza della strada statale 29, in particolare sul fronte dei guardrail che saranno posizionati lungo tutta l’arteria stradale.

In secondo luogo, l’Anas ha rilevato un problema sull’asfaltatura di ben 15 km, sempre sulla statale 29, nel tratto che collega la nuova rotonda della variate del Vispa al Comune di Dego. Verranno inoltre potenziati i controlli notturni da parte di carabinieri e polizia stradale. Quest’ultima ha reso noti i dati sugli incidenti in Valbormida con un aumento vertioginoso rispetto allo scorso anno pari a +200% con 81 feriti nell’ultimo anno rispetto ai 34 dell’anno scorso e 8 decessi in più, quasi tutti di persone in giovane età.

Nell’incontro è stata ribadita l’importanza di proseguire con i programmi di educazione stradale nelle scuole e si sta pensando ad una giornata di sensibilizzazione in Valbormida che potrebbe tenersi in concomitanza con l’evento “Cairo medievale”. Il sindaco cairese, Fulvio Briano ha infine chiesto alla Provincia di esercitare un ruolo più attivo in questo senso e di convocare convocare un tavolo ad hoc sulla manutenzione e sicurezza delle strade, anche in considerazione della possibilità, a livello provinciale, di accedere a finanziamenti specifici di un bando regionale che finanzia interventi proprio per la messa in sicurezza di strade statali e provinciali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.