IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Triathlon sprint di Andora: primeggiano Brice Daubord e Mateja Simic

Più informazioni su

Andora. Si è svolta ieri ad Andora l’edizione numeo 20 del triathlon sprint, prima tappa del circuito nazionale Nord Ovest 2011. Nutritissima la pattuglia di atleti al via: ben 842, tra Elite, Age Group e Amatori. Si è gareggiato in una giornata soleggiata ma tutt’altro che calda. La manifestazione si è confermata di portata internazionale. In particolare, tra i protagonisti tanti francesi.

Con l’acqua del mare a 15° tutti i concorrenti ricorrono alla protezione della muta in neoprene. Un moto ondoso importante e una corrente che spinge a est rendono la prova di nuoto particolarmente difficoltosa tranne che per i primi, che coprono i 750 metri in soli 9′. Ad uscire dall’acqua in testa con circa 30″ di vantaggio è il francese Raoul Shaw, seguito da un gruppo nel quale ci sono il novarese Giulio Molinari, l’ucraino che corre per il Cus Torino Vladimir Polikarpenko e il piemontese Manuel Canuto della Polizia di Stato.

Si forma poi un gruppo di una quindicina di atleti che, raggiunto il battistrada, completano i 20 km di ciclismo insieme. Gli ultimi 5000 metri di corsa decretano il podio con Brice Daubord del Saint Raphael primo in 58’53”, Hervé Banti del Monaco Triathlon secondo, allo sprint su Andrea Secchiero della Polizia di Stato, terzo.

Ben altro andamento ha avuto la gara femminile, nella quale la slovena Mateja Simic del Triathlon Stradivari Cremona e Margie Santimaria, novarese della Polizia di Stato, all’uscita dall’acqua formano una coppia che collabora per avvantaggiarsi sulle inseguitrici. Anna Maria Mazzeti della Polizia di Stato, Alessia Orla e Ilaria Titone del Torino Triathlon, la francese Anne Tabarant e Veronica Signorini non trovano l’intesa e la coppia delle due battistrada arriva al cambio bici/corsa con 3’30” di vantaggio.

Alla fine è Simic a vincere per distacco sulla Santimaria, mentre a Mazzetti non riesce la difficile rimonta. La campionessa italiana in carica si deve accontentare del terzo posto. Le due torinesi giungono rispettivamente sesta e settima.

Tra le società, sensazionale la presenza della Torino Triathlon, la più numerosa con oltre settanta partecipanti tra cui una quindicina di donne.

I primi 10 classificati in campo maschile:
1° Brice Daubord (France) 58’53”
2° Hervé Banti (Monaco Triathlon) 59’18”
3° Andrea Secchiero (Fiamme Oro) 59’20”
4° Rodrigo Nogueras (Argentina) 59’31”
5° Giulio Molinari (Carabinieri) 59’39”
6° Vladimir Polikarpenko (Cus Torino) 59’57”
7° Manuele Canuto (Fiamme Oro) 59’58”
8° Raoul Shaw (France) 1h00’04”
9° Ivan Risti (DDS) 1h00’25”
10° Eddy Papais (Peperoncino Team) 1h00’26”

Le prime 10 in ambito femminile:
1° Mateja Simic (Triathlon Cremona) 1h06’43”
2° Margie Santimaria (Fiamme Oro) 1h08’16”
3° Anna Maria Mazzetti (Fiamme Oro) 1h09’16”
4° Anne Tarabant (France) 1h09’21”
5° Veronica Signorini (Triathlon Cremona) 1h10’43”
6° Alessia Orla (Torino Triathlon) 1h11’02”
7° Ilaria Titone (Torino Triathlon) 1h11’49”
8° Valentina Carta (Triathlon Cremona) 1h12’53”
9° Pamela Geijo (DDS) 1h13’28”
10° Sara Dossena (Peperoncino Team) 1h14’52”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.