IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tiro a volo, G.P. Fitav: record personale per Capurro, promosso nella categoria Eccellenza

Onzo. Ben 521 tiratori di prima categoria hanno animato il 2° Gran Premio Fitav, disputato su quattro diverse sedi dislocate sul territorio nazionale nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio.

Per ognuno, la gara è stata sulla lunghezza di 125 piattelli (tre serie da 25 il primo giorno e due serie il secondo) oltre al barrage di finale da 25 piattelli a cui accedevano i migliori sei in classifica per ogni sede di gara. In palio, tra l’altro, la qualificazione alla finale del campionato italiano di specialità.

Per la Liguria, hanno partecipato Federico Garibaldi del Tav Calvari che ha concluso la sua prova con il risultato di 112/125; analogo risultato per il tiravolista del Tav Albenga, Aldo Berengan. Meglio hanno fatto Omar Garelli di Diano San Pietro (114/125), Jonathan Bullano di Diano Castello (116/125) e Davide Ramella (116/125), tutti del Tav Ventimiglia. Bene anche Mauro Pelissa di Albenga (116/125) del Tav Onzo.

Record personale di Marco Capurro di Boissano, tiratore del Tav Onzo, con il risultato di 122 piattelli su 125, pari al 97,60% di bersagli colpiti, il quale con uno score di massimo livello ottiene l’accesso al barrage finale con il risultato più alto e, in ragione della medesima performance tecnica, ottiene la promozione immediata alla massima categoria Fitav di “Eccellenza”.

In Liguria, il 2° Gran Premio Fitav riservato alle categorie Seconda, Terza, Veterani e Master, si è disputato sui campi del Tav Ventimiglia, dove ben 81 tiratori si sono affrontati sulla meno impegnativa distanza di 50 piattelli. Al termine, comunque, i risultati di rilievo non sono mancati tra i quali spiccano il 48/50 del Master Gianfranco Corradi, tesserato per il sodalizio ospitante, i 47/50 dei Terza categoria Giuseppe Chiappori (Tav Onzo) e Aleramo Somaglia (Tav Priama) e dei Seconda categoria Domenico Bagalà e Alessio Moraglia, entrambi del Tav Ventimiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.