IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terrore sui treni Sv-Ge, Laurelli (Consulta studenti): “Serve più attenzione per la sicurezza”

Savona. Il Presidente della Consulta degli Studenti, Michele Laurelli, ha voluto esprimere la sua vicinanza a tutti i ragazzi che, negli ultimi mesi, sono stati vittime di minacce e furti sui treni della tratta Genova-Savona, a opera di diversi giovani stranieri. “E’ degno di lode l’operato della Polfer, che, in mesi di indagini, ha provveduto a identificare e ora fermare i responsabili degli episodi” osserva Laurelli.

“Sconcerta e preoccupa, invece, che per lungo tempo questi individui abbiano potuto agire liberamente su una tratta e in orari che sono fra i più frequentati dai pendolari: ormai, siamo costretti a sentirci a rischio anche nei nostri spostamenti quotidiani e necessari. Non solo Trenitalia ci somministra un servizio sempre più scadente a fronte di tariffe continuamente aumentate: ci viene negato, con la riduzione del personale e con l’assenza di controlli, il più elementare diritto alla sicurezza. Questo è ancora più grave quando va a danneggiare giovani pendolari come le vittime in questione, che, traumatizzate dall’accaduto, hanno dovuto lungamente subire episodi di violenza senza, comprensibilmente, avere il coraggio di denunciare l’accaduto” aggiunge il presidente della Consulta.

“In quanto rappresentante di una delle categorie più ‘pendolarizzate’ della società, mi sento quindi di dovere di richiamare l’attenzione di Trenitalia sull’emergente problema della sicurezza dei suoi passeggeri, che non può in nessun modo essere sacrificata a fronte di un risparmio” conclude Laurelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Ho dimenticato ….
    Ovviamente al momento in cui si “pagano le tasse” queste spese (per studio o per la produzione del reddito) le si dovrebbero scalare in toto … e non con quelle assurde cifre forfettarie che premiano solo chi non ha effettuato la spesa.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Probabilmente se si eliminassero i tesserini ….
    gli abbonamenti che non pagano nemmeno l’energia che viene consumata …

    probabilmente il servizio acquisterebbe in qualita’.

    Quando leggemmo nei Promessi Sposi … la vicenda della carestia …. fra le cause della mancanza di pane era l’ordinanza che imponeva un prezzo troppo basso, un prezzo che non attirava nella citta’ il grano …. abbondante altrove.
    Perche’ trasportare a Milano il grano per venderlo ad un prezzo basso?
    E cosi’ dove il grano era abbondante …. la’ restava.

    Se il prezzo “del viaggio” venisse pagato in toto da chi lo effettua … il servizio migliorerebbe … (anche per l’arrivo di “concorrenti” attirati dal mercato).

    ne

  3. Scritto da fabioSS

    Concordo con lei gazzaladra,con una piccola rettifica:il sig. Laurelli è originario di Albenga.
    (letto tempo fa su un quotidiano)
    Saluti

  4. gazzaladra
    Scritto da gazzaladra

    Laurelli ha dimenticato che le sue radici sono in Valle Bormida e vede in Savona la ‘sua America’ ma non si e’ accorto che e’ solo un falso mito e i fatti lo dimostreranno: tempo poche ore, con le elezioni a Savona, finalmente Laurelli si brucerà e tornerà con i piedi a terra.
    Michele, hai voluto bruciare le tappe? Ora gli elettori bruceranno te.

  5. Feroce Brianza
    Scritto da Feroce Brianza

    Quante banalità. Bocciato!