IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seconda Divisione: il Savona ci crede ancora

Savona. Illudersi risulta difficile. Domenica il Renate ospiterà un Montichiari senza più stimoli di classifica e alla Pro Patria sarà sufficiente un pareggio interno con il fanalino di coda Mezzocorona per garantirsi i playoff. Le contemporanee sconfitte delle pantere, dei bustocchi e del Lecco, unite al ritorno al successo del Savona, hanno però regalato un finale interessante al campionato degli striscioni. Il quinto posto è ancora possibile.

Un ulteriore sorpresa potrebbe regalarla il Tribunale Nazionale dell’Arbitrato dello Sport. In settimana, mercoledì alle ore 11, allo Stadio Olimpico di Roma, si terrà l’udienza di discussione del ricorso presentato dal Savona Fbc contro la penalizzazione dei 4 punti inflitta alla squadra. Nell’impugnazione, i legali hanno sottolineato, tra l’altro, come alcuni adempimenti, benchè tempestivi, siano stati ingiustamente ritenuti tardivi e sanzionati dalla Corte di Giustizia Federale e che, di converso, l’obiettiva tardività di altri adempimenti è dipesa dalle risposte fornite fuori termine alla società da alcuni Organi della Lega. Nel medesimo ricorso si lamenta inoltre l’eccessiva punizione, irrogata in misura superiore perfino rispetto a società che tuttora risultano non aver regolarizzato la loro posizione amministrativa.

Tornando al campo, lo stadio Cerutti di San Giusto Canavese, vediamo come è maturata la vittoria del Savona. Foschi si trova a dover affrontare una situazione di emergenza a causa degli infortuni e delle squalifiche. Schiera un 4-4-2, la Canavese risponde con un 4-3-3. La giornata è soleggiata, il termometro segna 20° circa, terreno di gioco in discrete condizioni.

Il Savona scende in campo con la divisa gialla, la Canavese in divisa blaugrana. Parte decisa la formazione ospite e già al 5° arriva il vantaggio: cross al centro di Mezgour, Tarallo spalle alla porta si gira e mette in rete di destro sul secondo palo. Al 12° ancora avanti il Savona: Tarallo offre un bello spunto per Buglio che da fuori area tira un rasoterra pericoloso, Pascarella si allunga e para. Al 16° azione pericolosa della Canavese: Cristini offre una palla sulla sinistra, arriva in corsa Camilli che va al tiro, ma la palla finisce sul fondo alla destra di Nicastro.

Al 28° Facchinetti dalla sinistra effettua un rasoterra che sfiora il palo. Al 44° Buglio ruba palla sulla trequarti e lancia Mezgour che dribbla due avversari, poi viene fermato sulla destra ma, nel tentativo di effettuare il tiro, si infortuna. Poco dopo l’arbitro fischia il termine della prima frazione.

Nel secondo tempo Foschi sostituisce Mezgour con Pellini. All’11° un Buglio in gran forma offre una bella palla a Pellini sulla sinistra che dribbla un avversario e conclude rasoterra lambendo il palo. Al 24° Facchinetti centra la traversa dopo un batti e ribatti in area su un’azione ancora creata da Buglio. Al 16° cross di Pellini dalla sinistra, Tarallo sul secondo palo sfiora la trasversale con un colpo di testa. Al 25° una punizione di Buglio finisce di poco sopra la traversa. Poco dopo Ponzo effettua un passaggio in profondità per Tarallo che si gira e prova il tiro ma manca di poco lo specchio della porta. Miracolo di Nicastro al 35°: il portiere savonese para un tiro di Bisso da posizione ravvicinata.

Da rilevare gli applausi per Buglio, ottima prova per lui, e per l’ex Pascarella durante le rispettive sostituzioni, da parte dei tifosi savonesi. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine di una partita che riapre i giochi per i biancoblu.

La Canavese ha giocato con Pascarella (s.t. 40° Cascino), Pavan (s.t. 24° Gilio), Riggio, Borettaz, Moretto, Caretto, Chiappero (s.t. 17° Murè), Cristini, Bisso, Camilli, Scutti; a disposizione Rozzio, Mauri, Curcio, Beretta. Il Savona si è presentato con Nicastro, Praino (s.t. 23° Candolini), Briotti, Ponzo, Di Leo, Marconi, Mezgour (s.t. 1° Pellini), Briano, Buglio (s.t. 37° Mbida), Tarallo, Facchinetti; a disposizione Cicutti, Greco, Pizzolato, Parodi.

Ha arbitrato Luca Romani della sezione di Modena, coadiuvato da Tarcisio Villa (Rimini) e Giuseppe Tudisco (Catania). Sono stati ammoniti, nel primo tempo, al 19° Praino, al 30° Buglio, al 35° Riggio; nella ripresa, al 39° Moretto, al 44° Pellini.

In sala stampa arriva Luciano Foschi, sorridente: “Prima di tutto voglio fare i complimenti alla Canavese e al suo mister, che nonostante i tanti punti di penalizzazione hanno fatto una stagione egregia. Questo l’avrei detto anche se avessimo perso. L’avevo detto in settimana: prima di morire devono seppellirmi sotto tre strati. Questi ragazzi sono stati bravi e hanno dimostrato di crederci fino alla fine. Peccato non essere riusciti a raddoppiare ma davvero sono soddisfatto anche perché avevamo otto giocatori fuori tra squalifiche e infortuni a cui purtroppo oggi si aggiunge anche Mezgour. Adesso ci giochiamo tutto l’ultima giornata, noi dobbiamo fare il nostro dovere fino in fondo e poi vedere che cosa fanno le altre”.

Poi arriva l’allenatore canavese Rossi: “Non abbiamo sfigurato davanti al Savona, una delle migliori compagini di questo campionato. Faccio a mia volta i complimenti a Foschi che è riuscito a rimettere in piedi la baracca e si giocano ancora i playoff. Faccio un in bocca al lupo alla squadra e alla società”.

Quindi è la volta di Buglio, cui mister Foschi aveva fatto i complimenti a fine gara: “Oggi mi sentivo bene, questa squadra quando gioca palla a terra diventa una squadra importante abbiamo creato diverse occasioni. Siamo contenti della prestazione e del risultato. Mi dispiace per l’ammonizione perché ero in diffida e mi tocca saltare l’ultima partita. Era tanto che non giocavo e oggi però sono davvero felice per tutto”.

Infine giunge Tarallo, autore del dodicesimo goal stagionale: “Oggi per noi i riusultati delle altre sono stati positivi, siamo molto contenti e sono contento personalmente di aver fatto questo goal così importante. Noi domenica dobbiamo pensare a vincere la nostra poi alla fine vedremo cosa fanno le altre”.

I risultati del 33° turno, nel quale sono state segnate 23 reti:
Canavese – Savona 0 – 1
Feralpisalò – Sambonifacese 2 – 1
Lecco – Valenzana 1 – 2
Mezzocorona – Casale 1 – 4
Montichiari – Pro Patria 2 – 1
Sacilese – Pro Vercelli 1 – 1
Sanremese – Rodengo Saiano 3 – 2
Virtus Entella – Renate 1 – 0
ha riposato: Tritium

Per la promozione diretta è una lotta tra Tritium e Feralpisalò:
1° Tritium 56
2° Feralpisalò 54
3° Pro Vercelli 52
4° Pro Patria 49
5° Renate 47
6° Savona 46
7° Lecco 44
8° Montichiari 41
9° Rodengo Saiano 40
10° Casale 37
11° Canavese 36
12° Valenzana 33
13° Sambonifacese 31
13° Virtus Entella 31
15° Sanremese 27
16° Sacilese 26
17° Mezzocorona 23
Il Casale ha giocato una partita in più.

Gli incontri della 34° giornata, in programma domenica 8 maggio alle ore 15,00:
Pro Patria – Mezzocorona
Pro Vercelli – Lecco
Renate – Montichiari
Rodengo Saiano – Sacilese
Sambonifacese – Canavese
Savona – Virtus Entella
Tritium – Sanremese
Valenzana – Feralpisalò
riposa: Casale

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.