IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il Consiglio di Territorio UniCredit sulla rotta delle prospettive economiche

Savona. Varato nel mese di marzo da UniCredit con l’obiettivo di creare un ancor più solido legame fra la banca e le comunità locali della riviera in un’ottica di collaborazione e sviluppo, il Consiglio di Territorio Liguria, presieduto da Luigi Merlo, presidente Autorità Portuale di Genova, giunge per la prima volta a Savona per un confronto con le realtà economico sociali della provincia, alla presenza del responsabile Nord Ovest di UniCredit, Vladimiro Rambaldi.

Il Consiglio di Territorio Liguria di UniCredit nasce con l’intento di individuare i fattori di successo, i nodi critici e le opportunità di crescita dell’area, agendo come laboratorio di idee in cui far confluire e condividere le esperienze dei diversi attori del territorio, promuovendo nuove iniziative comuni. La sua composizione, oltre al presidente, prevede quindici componenti scelti tra gli stakeholder locali: imprenditori e manager di riferimento del mercato ligure, esponenti di realtà socio-economiche di rilievo, membri delle associazioni imprenditoriali e di categoria, rappresentanti delle autonomie funzionali, esponenti dell’associazionismo e del volontariato, opinion leader e personalità del mondo della cultura.

Alcune aree tematiche specifiche sono state individuate dal Consiglio di Territorio Liguria di UniCredit come prioritarie per la regione e in particolare per il savonese e su esse si stanno concentrando le prime ipotesi progettuali per interventi e iniziative. Si tratta nello specifico di un percorso che guarda con particolare attenzione all’internazionalizzazione, all’incremento di export e “made in Italy”, nonché alla modernizzazione infrastrutturale del territorio, allo sviluppo dei distretti, all’evoluzione di filiere e reti d’impresa. Un occhio di riguardo sarà rivolto al turismo, al comparto agroalimentare e alla green economy, ma si punterà anche sull’attenzione alla nuova imprenditoria, sull’innovazione, sull’educazione finanziaria, sul supporto a settori, aziende e famiglie in difficoltà.

“La costituzione del Consiglio di Territorio in Liguria – spiega il responsabile Nord Ovest di UniCredit, Vladimiro Rambaldi – rappresenta non solo la conferma del radicamento di UniCredit su un’area a cui è storicamente e indissolubilmente legata, ma anche l’espressione della nostra volontà di offrire alla regione strumenti capaci di valorizzarne le capacità e le potenzialità di sviluppo economico, produttivo, sociale e culturale”.

“In particolare nei confronti della Riviera di Ponente – prosegue Rambaldi – il Consiglio vuole porsi come vero e proprio strumento a disposizione della comunità locale, per fondare sulla conoscenza, sul dialogo costante col territorio e con i suoi attori economici e istituzionali l’occasione di rilancio di un’area dalle caratteristiche e risorse di assoluto rilievo nel panorama economico nazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.