IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, i candidati sindaci firmano le proposte di Confartigianato

Savona. Nella provincia di Savona, su un totale di 40.268 imprese con circa 90 mila addetti, il 25% opera nel settore artigiano. Con 10.145 imprese attive, l’artigianato rappresenta il secondo settore economico del territorio per numero di imprese, dopo il commercio (10.283 imprese). Sono 18.000 gli occupati dell’artigianato con una media di circa due addetti per azienda.

Circa l’80% delle imprese artigiane savonesi sono imprese individuali e il16% società di persone. Nel solo comune di Savona operano circa 1.700 imprese artigiane che occupano circa 3.600 addetti. Questa la fotografia recente scattata dalla Confartigianato. Stamane i sette candidati sindaco della città della torretta hanno sottoscritto le 5 proposte dell’associazione di categoria per lo sviluppo della città.

Simone Alselmo (Partito comunista dei lavoratori), Federico Berruti (Pd, Udc, Partito socialista, Idv, Sel, Federazione delle sinistre, Lista civica per Berruti sindaco), Milena Debenedetti (Movimento 5 stelle), Giovanni Genta (Fli), Ugo Ghione (Nuova destra savonese), Paolo Marson (Pdl, Lega Nord, Paolo Marson sindaco, Giovane Savon@) e Daniela Pongiglione (Noi per Savona, Verdi) hanno sottoscritto le proposte.

All’origine del documento – in cui Confartigianato Savona ha individuato i cinque punti indispensabili per lo sviluppo della città – c’è “Costruiamo insieme lo sviluppo della Regione. Le 10 proposte della Confartigianato Liguria” elaborato da Confartigianato Liguria in occasione delle elezioni regionali 2010. Il documento è stato sottoposto ai candidati alla presidenza e al consiglio regionale, sottoscritto da 25 consiglieri risultati eletti e da 7 assessori regionali. La sottoscrizione del documento ha avuto come obiettivo la condivisione delle azioni per lo sviluppo e una garanzia, per artigiani, micro e piccoli imprenditori liguri, di un quadro trasparente e riscontrabile, delle attività della “politica” sui temi che maggiormente li riguardano.

“Il documento realizzato sintetizza gli interventi che le imprese del territorio chiedono ai rappresentanti della politica locale – puntualizza Giancarlo Grasso, presidente regionale e provinciale di Confartigianato – Le cinque proposte per Savona fanno seguito a quelle già sottoscritte ai candidati delle ultime Regionali e sulle quali, lo scorso gennaio, abbiamo realizzato un primo rating, una verifica di quanto realizzato in sei mesi di legislatura. Pensiamo che sia fondamentale tenere aperto il canale del dialogo tra mondo associativo e politica locale per perseguire obiettivi comuni e condivisi, nell’ottica della trasparenza e dello sviluppo del territorio. L’obiettivo è anche mantenere costante l’attenzione sulle problematiche del settore artigiano, costituito da circa 10 mila imprese nella provincia di Savona, e delle Mpi che rappresentano una voce importante dell’economia ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.