IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sala Rossa a Forza Nuova, Berruti: “Rigurgiti di revisionismo. Concessione regolare, ma cambieremo regolamento”

Savona. La concessione della Sala Rossa di Palazzo Sisto a Forza Nuova, che attende l’arrivo del suo leader Roberto Fiore, non cessa di scatenare polemiche. Risponde direttamente il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Federico Berruti: “Il Comune di Savona rispetta pienamente la legislazione vigente che prevede che i Comuni senza oneri a proprio carico sono tenuti a mettere a disposizione dei partiti e dei movimenti presenti nella competizione elettorale, in misura eguale fra loro, i locali di proprietà comunali già predisposti per conferenze e dibattiti, ribadito con circolare della Prefettura di Savona che disciplina l’intera materia della propaganda elettorale e della comunicazione politica”.

“Fin qui la legislazione vigente – aggiunge il primo cittadino – Altro discorso è il significato politico e della memoria storica presente e futura, alla luce dell’attuale situazione con rigurgiti di revisionismo di vero e proprio stampo fascista che tendono a scardinare i fondamentali principi democratici. Proprio per questo, Savona come città Medaglia d’Oro al Valor Militare della Resistenza ha dato vita nelle scorse settimane al Comitato Cittadino della Resistenza Antifascista, al quale oltre all’amministrazione comunale aderiscono l’Anpi (Associazione nazionale partigiani), l’ISREC (Istituto Storico per la Resistenza), l’ANED (Associazione Nazionale ex Deportati), i sindacati Cgil-Cisl-Uil, Libera Associazione culturale Don Beppe Diana, Arci, FIVL, Unione Donne in Italia, Emergency, Donne in Nero contro la guerra: tutte associazioni accomunate da una condivisione dei valori etici e morali nati dalla Resistenza e impegnate nella difesa dei principi democratici della Costituzione, messi oggi sistematicamente in discussione”.

“E proprio per questo, se saremo nuovamente chiamati ad amministrare Savona, l’impegno sarà quello di inserire nel regolamento comunale una norma precisa che preveda, per la concessione degli spazi istituzionali comunali a partiti e movimenti, la più ferma adesione ai valori dell’antifascismo” conclude Berruti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Total War
    Scritto da Space Limit

    la democrazia è antifascista ma la maggioranza degli italiani no.ecco perchè la costituzione è ridicolizzata ogni giorno, ci crede ben poca gente.

  2. Bandito
    Scritto da Bandito

    @Resistenza, quindi a te sembra logico che uno sia nato in un paese dove la costituzione, in nome della democrazia, gli vieta di pensare e dire quello che vuole? Per me questa non è una costituzione liberale, il pensiero e la parola devono essere liberi, CAMBIAMO LA COSTITUZIONE!!!!!

  3. Scritto da Resistenza

    @Bandito, 3106907 ecc.: la democrazia E’ ANTIFASCISTA. La Costituzione italiana è antifascista.
    Non è questione di “chi non la pensa come Tizio o Caio”: è questione di chi è stato lasciato libero di creare partiti palesemente neofascisti (ovvero contrari alla Costituzione italiana) che fanno apologia di fascismo (reato previsto dal Codice penale italiano).
    Non confondiamo democrazia e legge. Perché se fosse solo questione di democrazia e libertà, allora dovremmo accettare che si tengano comizi a favore dello stupro, o che nascessero partiti di pedofili. Il fascismo, grazie al cielo, è fuorilegge. E chi promulga idee fasciste deve essere considerato un fuorilegge… altro che “lasciarli parlare democraticamente”.

  4. red1966
    Scritto da red1966

    non ho veramente commenti su queste dichiarazioni farneticanti… possibile che questa forte amministrazione comunale, appoggiata da una miriade di associazioni, abbia paura di Forza Nuova?… la dice lunga!!!!

  5. sampei29
    Scritto da sampei29

    leggo su wikipedia che Roberto Fiore è stato “condannato dalla magistratura italiana per banda armata e associazione sovversiva”
    ho chiesto se qualcuno dei suoi seguaci mi forniva qualche informazione in merito adatta a smentire tale affermazione ma a parte le ridicole minacce di ironman non ho ancora ottenuto risposta per cui inizio a pensare che siano vere
    in questo caso a calci nel sedere lo si dovrebbe mandare via da Savona, come qualsiasi politico condannato, tanto più per reati di una simile gravità!