IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Renato Zero, “Inquieto dell’Anno 2011″: il 25 maggio a Finale a ritirare il premio

Finale L. E’ stata anticipata al 25 maggio la cerimonia di consegna del premio “Inquieto dell’Anno” a Renato Zero, “inquietamente protagonista del panorama musicale italiano”. L’evento, inizialmente previsto il 29 maggio, è stato anticipato per sopraggiunti impegni professionali dell’artista.

L’appuntamento è, quindi, per mercoledì 25 maggio, alle ore 20,30, all’Auditorium del Complesso Monumentale di Santa Caterina in Finalborgo, con il concerto in onore dell’”Inquieto dell’Anno” e la cerimonia di premiazione. L’artista non si esibirà.

“Siamo grati a Renato Zero per aver voluto comunque essere presente alla cerimonia – dice il presidente del Circolo degli Inquieti, Elio Ferraris – Il 25 maggio ritirerà il premio al termine del concerto ‘Zerofollefuturo’ eseguito in suo onore da M’Illimito d’Ignoto e Concento Armonico per la direzione di Dario B. Caruso“.

Il premio non ha un valore venale e consiste in una pentola di terracotta sghimbescia, schiacciata da un lato e contenente un piccolo drappo di lino con il titolo di Inquieto ricamato.

“E’ una simpatica attestazione pubblica al personaggio che, indipendentemente dai suoi campi di interesse o di attività, si sia contraddistinto per il suo essere inquieto – spiegano al Circolo, che organizza la manifestazione con la collaborazione del Comune di Finale Ligure, della Provincia di Savona, della Regione Liguria e della Fondazione De Mari – I modi di essere inquieto sono diversi, così come varie sono le cause delle inquietudini. Caratteristica comune dell’inquieto è, comunque, la vivacità intellettuale e sentimentale, il desiderio, mai completamente soddisfatto, di conoscere e di conoscersi, di comprendere se stesso e gli altri, di intendere il conosciuto e il conoscibile, di percepire il mistero, di intraprendere iniziative e avventure nuove. Per questo l’inquieto fa ricorso a tutti gli strumenti di conoscenza, sia della cultura ufficiale che di forme culturali alternative o, viceversa, d’avanguardia”.

Negli anni scorsi il riconoscimento è stato attribuito a Carmen Llera Moravia, Gad Lerner, Francesco Biamonti, Gino Paoli, Antonio Ricci, Barbara Spinelli, Oliviero Toscani, Costa-Gavras, Règis Debray, Raffaella Carrà, Milly e Massimo Moratti, don Luigi Ciotti, Elio (Elio e le storie tese).

Dal 27 al 29 maggio si terrà nel Complesso Monumentale di Santa Caterina in Finalborgo la quarta edizione della Festa dell’Inquietudine sul tema “Inquietudine e futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.