IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Referendum, incontro ad Altare promosso da Italia dei Valori

Altare. In vista dei prossimi appuntamenti referendari che vedranno la popolazione chiamata a pronunciarsi sulla privatizzazione dell’acqua, sul nucleare e sul legittimo impedimento, il gruppo consiliare regionale di Italia dei Valori si fa promotore dell’iniziativa “Referendum: un voto in difesa della democrazia”, prevista per mercoledì 25 maggio alle ore 20,30, presso il teatro Monsignor Bertolotti in piazza Vittorio Veneto ad Altare.

“Occasione, questa – dichiarano i promotri dell’incontro -, per ribadire la nostra determinata opposizione ai disegni ingannevoli e truffaldini del Governo, ma che, soprattutto, rappresenta un’opportunità per presentare agli elettori la vera alternativa per il rilancio del Paese, fornendo una chiara e lampante indicazione dell’Italia in cui vorremmo vivere: un’Italia pulita che sfrutti le energie rinnovabili e non sia vittima della truffa nucleare, un’Italia in cui l’acqua sia un bene di tutti e non un vantaggio per pochi, un’Italia in cui veramente la giustizia sia uguale per tutti”.

Interverranno, nel corso della serata, i consiglieri regionali Stefano Quaini e Maruska Piredda, la responsabile provinciale Donne e Giovani Idv Deborah Piuma, il consigliere comunale di Bormida Stefano Cossu, il responsabile lavoro Idv della Val Bormida Giampiero Icardo e Graziano Bonifacino, consigliere comunale di Cairo Montenotte. Modererà il dibattito Ezio Fracchia, consigliere comunale di Roccavignale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    @redazione
    in attesa della pubblicazione di un mio commento
    @hi-tech
    fermando il nucleare va da se che si ferma anche la ricerca perchè nessuno nemmeno noi italioti saremmo disposti a finanziare la ricerca di qualcosa la cui realizzazione è vietata!Riguardo il prof rossi ti ho già indicato l’articolo da leggere su Repubblica (garanzia di equità) scritto non da me nè da italioti medi bensì da un illustre e titolato fisico (non ing così sei tranquillo). La faccenda della causa così come il doppio respingimento del brevetto per “mancanza di sufficiente supporto tecnico e scientifico (robetta no?!), così come le riviste fondate plagiandone altre, intestandone la direzione alla moglie e usandole per rafforzare le pubblicazioni dovrebbero far capire la credibilità di quest’uomo almeno ad esseri dotati di senso critico e autonomia intellettuale! Da ultimo le “prove” nell’ambito scientifico non sono filmati o inerviste ma dati, misurazioni, strumenti certificati, loro non hanno divulgato, non hanno permesso l’uso di strumenti certificati da enti terzi, non hano prodotto risposte su dubbi rilevanti da diensioni ed emissioni, e NON hanno permesso ( che enti TERZI effettuassero riscontri e misure!
    Ma si sa in un paese dove si rinvian a giudizio 7 persone per non aver previsto un terremoto non è che ci si può aspettare granchè!

  2. folgore
    Scritto da folgore

    @sampei29
    ti è mai balenato per la testa che il problema sia l’inciviltà di chi abita Napoli? Pensi che se qui ci mettessimo a buttare la spazzatura senza differenziarla, ci incatenassimo davanti alle discariche danneggiassimo la bellezza di 50 compattatori la situazione sarebbe diversa? Il genio ha lavorato mesi per portare a 0 la spazzatura per la bellezza di 3 volte ma poi tocca alle persone e soprattutto al comune gestire i rifiuti!
    Tu che sei tanto lungimirante e ora dirai che l’avevi detto anche all’epoca come sempre, ti lamenti del nano che ha promesso di toglierla in 3 gg ma non di 20 anni di amministrazioni di sinistra che han collassato il sistema a quelle è concesso tutto vero?!
    Prova tu a pulire casa con un’impresa di pulizie farla tornare splendente e poi disinteressartene per una settimana gettando a terra cicche cartacce e cenere! A volte mi domando se ci sei o ci fai!

  3. sampei29
    Scritto da sampei29

    folgore
    e che dire di quel losco figuro che qualche tempo fa è andato a napoli a garantire che in tre giorni avrebbe sgomberato le strade?
    pochi giorni fa le immagini dei telegiornali, almeno quelli che ancora si possono permettere di farlo (e sono pochi), mostravano cumuli immensi di rumenta per le strade, molte volte sovrasti da cartelli con scritte tipo “meno male che sivlio c’è”

    detto questo non vorrei essere nei panni dei napoletani onesti, perchè probabilmente l’unico partito che abbia mai governato in quella città è la camorra!

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    FOLGORE@ nessuno impedisce ai ricercatori di continuare a studiare e ricercare, elucubrare e teorizzare, sperimentare e verificare….quando avranno trovato il nucleare sicuro SENZA FARE I LORO ESPERIMENTI SULLA PELLE DELLA GENTE che ci facciano una telefonata.
    Per il catalizzatore di Rossi: a prescindere dalla denuncia ambientale che non ha nessun nesso causale con l’invenzione, le prove non sonon state riprese saolo da Youtube ma si sono svolte a Bologna, New York e in altri siti , in un centesto scientifico con tutte le misure rilevate da organismi certificati del caso. ..non ci posso fare nulla se non ti hanno invitato..:-)
    Chiarisco che non ho MAI sostenuto che la sperimentazione e la ricerca dovessero passare attraverso l’accettazione del nucleare. Nulla di nuovo: ANDRO’ A VOTARE SI E CI FARO’ ANDARE TUTTI QUELLI CHE POSSO E FARO’ OGNI COSA PER FERMARE QUESTI PAZZI che SPERIMENTANO SULLA NOSTRA PELLE. Mi spiace non essere della tua stessa idea ma credo che dovresti rassegnarti ad accettare questo fatto, cosi’ come la potenziale e schiacciante VALANGA DI SI DEL REFERENDUM, arrendendoti alla SOVRANITA ‘ POPOLARE (sino a quando quelli che difendi non cambieranno anche l’art. 1 della Costituzione).
    Ciao

  5. folgore
    Scritto da folgore

    @apollo
    considerata la gestione dei rifiuti da parte della sinistra in Regione Provincia e Comune per 20 anni c’è proprio da stare tranquilli se vincono a Napoli!!!Una vera svolta, diciamo che ora è sull’orlo del baratro con loro farebbe un passo avanti!
    Sicuramente se vincono sarebbe ora di non mandare più il Genio pagato da tutti i cittadini e dirgli che visto che han votato a sinistra la spazzatura se la facciano togliere da de magistris!
    Penso che nemmeno nel terzo mondo sotterrino la spazzatura noi lo facciam da almeno 50 anni! Ma sicuramente arriverà la filastrocca panacea di tutti i mali “raccolta differenziata” che dice tutto e niente, non dice ad esempio, come organizzarla, in che impianti con che mezzi con che soldi, con che piano di investimento, cosa si fa nel frattempo…..