IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rally due Bormida 30: Maurizio Ferrecchi punta alla “stella”

Millesimo. Sono tre, dei 105 iscritti, gli equipaggi che non hanno superato le verifiche tecnico sportive del rally due Bormida 30. Si tratta di Rozio – Orengo (Clio S1600), Randacio – Grimaldi (Clio Williams) e Filiberto – Trapani (Peugeot 306).

Oggi mancherà anche la Lancia Delta Integrale del pilota locale Giovanni Viglizzo, andata a fuoco, probabilmente per un guasto all’impianto di alimentazione, nel corso del trasferimento verso il parco chiuso in piazza Italia a Millesimo. Nessuna conseguenza per il pilota che, accortosi dell’incendio ha tentato subito di spegnerlo. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti tempestivamente sia i soccorsi della struttura organizzativa che i vigili del fuoco.

Due i motivi dei favoriti: Maurizio Ferrecchi per la “stella”, Manuel De Micheli per il bis. Hanno obiettivi diversi i due piloti locali principali favoriti per il successo finale nella prima edizione del rally due Bormida 30. Già nove volte vincitore della “gara di casa” (negli anni 1988, 1993, 1994, 1998, 1999, 2001, 2005, 2008 e 2009) Ferrecchi, l’ex campione europeo in lizza con Fulvio Florean e con la Citroên C4 Wrc ex ufficiale, cerca la decima vittoria, quella che oltre ad assegnarli la “stella”, gli riserverebbe un singolare primato. De Micheli, che sarà al via con la Peugeot 207 Super 2000 ed in coppia con Daniele Michi, cerca, invece, un nuovo successo per bissare quello conseguito di recente al rally Riviera Ligure e per dare continuità al suo periodo di crescita agonistica.

Intorno a Ferrecchi ci sono interesse e curiosità, specie per la nuova vettura che porterà in gara, una C4 ex ufficiale. “L’ho scelta – osserva il portacolori della Lanterna Corse – perché è più aggiornata rispetto alla Focus, con cui ho corso ultimamente, ed ho deciso di utilizzala per tre gare: qui, al ‘Lanterna’ e in una prova su terra. L´ho provata nei giorni scorsi ma un conto è fare un test e un conto è utilizzarla in gara. Questo impegno, ad ogni modo, è finalizzato a conoscerla bene in vista del rally genovese”.

Manuel De Micheli è molto realista. “Contro Maurizio e la sua vettura c’è ben poco da fare – osserva -. Lui è il favorito ma io me la giocherò sino all´ultimo anche se dovrò guardarmi dalla due Super 2000 di Gino e Biancotto e dalle Super 1600 di Aragno e Ameglio perché questa formula di gara, molto concentrata ma che apprezzo, non ti consente distrazioni”.

A Millesimo, però, non si parla solo di Ferrecchi e De Micheli, che a detta di molti si divideranno i primi due scalini del podio finale, ma anche di chi arriverà in terza posizione. Due i favoriti più accreditati, il savonese Francesco Aragno, portacolori del Rally Club Millesimo, e l´imperiese Danilo Ameglio, entrambi in lizza con vetture della classe Super 1600. Il primo sarà in gara con una Renault Clio e in coppia con Fulvio Gangi, l’altro disporrà di una Peugeot 206 ed avrà al suo fianco il fido Massimo Marinotto.

“Il terzo posto me lo pongo come obiettivo primario – osserva Aragno – anche se la concorrenza è notevole: ci proverò anche se non ho mai fatto queste due ps, che sono molto veloci”. Ameglio, come al solito, non si sbilancia. “Sarà dura – osserva – e poi c’è questa nuova formula di gara che è tutta da scoprire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.