IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima Categoria: Laigueglia e Pallare, per una delle due sarà retrocessione

Pallare. Solamente una tra Laigueglia e Pallare potrà salvarsi. Le due squadre si affronteranno nell’unico spareggio playout e la perdente del doppio confronto scenderà in Seconda Categoria. La gara di andata si giocherà domenica 15 maggio a Pallare, mentre i biancoblu avranno il vantaggio del fattore campo per il ritorno, in programma domenica 22 maggio.

La formazione condotta da Guido Grimaudo ha agganciato all’ultima giornata il Sant’Ampelio, battendo per 2 a 0 il San Nazario Varazze, già retrocesso. I biancoazzurri hanno raggiunto a quota 25 punti i bordigotti. Gli scontri diretti nella stagione regolare hanno visto entrambi il successo della squadra di casa, ma i valbormidesi hanno segnato una rete in più (3 – 0 la loro vittoria, 2 – 0 quella degli arancioblu). Pertanto il Pallare ha preceduto i ponentini che sono così condannati alla Seconda Categoria dopo una lunga militanza in questa serie.

L’altro spareggio, quello tra la 12° e la 15° classificata, infatti, non si giocherà. All’Arzilia di Bordighera la squadra di casa è stata battuta per 2 a 4 dal Santo Stefano 2005. I biancorossi hanno così portato a 10 i punti di vantaggio sui rivali odierni, evitando lo spareggio, previsto solamente in caso di distacco pari o inferiore ai 9 punti.

L’altra pericolante, il Don Bosco Vallecrosia, ha evitato di dover giocare i playout regolando per 1 a 0 il Camporosso. Per i biancorossi, dopo 10 giornate di astinenza, è stato un provvidenziale ritorno al successo.

L’ultimo verdetto atteso riguardava la seconda partecipante ai playoff. Sarà il Pietra Ligure a disputare la coda del campionato. I biancocelesti di mister Luciano Dondo hanno avuto la meglio sull’Altarese con un perentorio 3 a 0. Il Bragno non è andato oltre il pareggio, 1 a 1, al Faraggiana di Albissola. Valbormidesi e pietresi hanno pareggiato entrambi gli scontri diretti, pertanto il secondo posto è stato assegnato ai biancoverdi per la migliore differenza reti (+ 22 contro + 19). Grazie al miglior piazzamento, nei quarti di finale dei playoff il Bragno passerebbe il turno anche con un doppio pareggio.

La vincente della sfida tra la compagine allenata da Bertino e il team del presidente Balestrino affronterà, in semifinale, la squadra che prevarrà tra Amicizia Lagaccio e Santa Maria Taro. Sono otto le formazioni che prendono parte ai playoff: per due di queste si spalancheranno le porte della Promozione. Per la terza classificata ci sarà la speranza legata alla Pro Imperia, nel caso quest’ultima riuscisse a salire in serie D anche la vincente della finale per la terza piazza salirà di categoria. Gli altri due accoppiamenti dei quarti: Moconesi Fontanabuona – Genovese, Ceparana – Don Bosco Spezia Pitelli.

Il Quiliano ha vinto due terzi delle partite giocate: 20 su 30. Sul terreno del Picasso l’undici allenato da Gerundo ha avuto ragione del Sassello per 3 a 2. A Quiliano è stata ancora una giornata di festa. Prima della partita i ragazzi delle giovanili, nati tra il 1998 e il 2001, si sono affrontati in due amichevoli per animare l’attesa. Al termine si sono aggregati alle altre leve per tifare tutti insieme per i biancorossi. In campo spazio per tre giovani classe 1994, ossia Matteo Boschis, Stefano Corti e Matteo Di Micco, che dimostrando carattere e bravura hanno giocato un’ottima partita. Di Micco ha trovato anche il goal, insieme a Travi e Piovesan.

A Millesimo la squadra di casa e il Taggia hanno dato vita ad un incontro pirotecnico, terminato con 5 reti per parte. Per i locali è il sesto pareggio, per gli ospiti il nono. I taggesi hanno così visto sfuggire la possibilità di centrare i playoff, ma nemmeno in caso di successo sarebbero riusciti ad entrare tra le prime tre.

Il Laigueglia, dopo sette giornate nelle quali aveva ottenuto un paio di vittorie e cinque sconfitte, è tornato a pareggiare. La formazione del presidente Paolo Ripamonti ha dato vita ad un combattuto derby con la Baia Alassio Cisano ma, così com’era accaduto all’andata, ad entrambe le contendenti è mancato il goal.

Il riepilogo del 30° turno, nel quale sono state segnate 29 reti per un bilancio di 4 vittorie interne, 1 esterna e 3 pareggi.
Albissola – Bragno 1 – 1
Don Bosco Vallecrosia – Camporosso 1 – 0
Laigueglia – Baia Alassio Cisano 0 – 0
Millesimo – Taggia 5 – 5
Pallare – San Nazario Varazze 2 – 0
Pietra Ligure – Altarese 3 – 0
Quiliano – Sassello 3 – 2
Sant’Ampelio – Santo Stefano 2005 2 – 4

La classifica finale del girone A di Prima Categoria:
1° Quiliano 67
2° Bragno 57
2° Pietra Ligure 57
4° Taggia 54
5° Baia Alassio Cisano 48
6° Albissola 47
7° Camporosso 44
8° Altarese 42
9° Sassello 40
10° Millesimo 39
11° Don Bosco Vallecrosia 36
12° Santo Stefano 2005 35
13° Laigueglia 28
14° Pallare 25
14° Sant’Ampelio 25
16° San Nazario Varazze 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.