IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto, la Carisa Savona liquida il Posillipo: ora la sfida con la Pro Recco

Savona. Tutto facile per la Carisa Savona, così come lo era stato per la Pro Recco. I biancorossi, allo stesso modo dei campioni d’Italia, hanno chiuso in due gare, dopo la serie dei quarti di finale, anche quella di semifinale. La sfida che assegnerà lo scudetto, pertanto, sarà la stessa dello scorso anno, il derby ligure tra savonesi e recchelini.

L’impressione è che la squadra di Claudio Mistrangelo abbia qualche possibilità in più di contendere il tricolore alla corazzata di Pino Porzio. I recenti risultati, infatti, hanno dimostrato che la Rari Nantes è in forma splendente. Inoltre, aspetto da non sottovalutare, la serie è al meglio delle tre gare e non delle cinque come un anno fa. Una serie più lunga riduce le sorprese, mentre un minor numero di partite può dar vita a un esito inatteso. Si parte mercoledì 11 maggio con gara 1 a Sori. Ritorno nella vasca di Savona sabato 14 maggio. L’eventuale bella si giocherà in casa della Pro Recco mercoledì 18 maggio.

A distanza di due giorni dal 2 a 0 imposto dai campioni d’Italia e d’Europa al Bogliasco, la Carisa Savona ha archiviato la semifinale violando la piscina Felice Scandone di Napoli con un secco 10 a 3. La differenza è emersa nelle reti in superiorità, con il Posillipo solo una volta in vantaggio ed incapace di andare oltre il 2 su 13 contro il 5 su 10 avversario. Ma non solo: anche a uomini pari la Rari Nantes ha dettato legge e la temuta trasferta si è rivelata più semplice della partita di andata.

Davanti a circa 800 spettatori, le due squadre non trovano la via del goal per 3’42”, fin quando Buonocore non infila in rete un pallone in superiorità. E’ l’unica marcatura della prima frazione. Nel secondo tempo solo Savona. Dopo 10′ e 18″ di astinenza i biancorossi si sbloccano con Rizzo. E’ il goal che dà il via ad un parziale di 4 a 0, firmato da un centro di Goran Fiorentini e una doppietta di Angelini.

Il Posillipo non va a segno per un’eternità: 16′ e 05″. E’ Mattiello a porre fine alla sterilità rossoverde. Ma la sua rete non riapre la gara, perché una doppietta di Goran Fiorentini nelle fasi centrali del terzo tempo lancia il Savona sul + 4. Gallo accorcia le distanze, ma nell’ultimo minuto della frazione di gioco l’incontro, di fatto, viene chiuso dalle reti di Deni Fiorentini e Janovic. Ai biancorossi non resta che gestire l’ampio margine e lo fanno con sicurezza. A 4’50” dalla fine va a segno Janovic. A 3’44” dalla sirena Buonocore finisce la sua partita per raggiunto limite di falli e Smith si prende la soddisfazione di scrivere il proprio nome nel tabellino dei marcatori per il definitivo 10 a 3.

Il tabellino:
C.N. Posillipo – Carisa Savona 3 – 10
(Parziali: 1 – 0, 0 – 4, 2 – 4, 0 – 2)
C.N. Posillipo: Negri, Hutten, Perez, Buonocore 1, Mattiello 1, Ban, Guidaldi, Gallo 1, Renzuto, Bertoli, Baraldi, Saccoia, Cappuccio. All. Carlo Silipo.
Carisa Savona: Volarevic, Astarita, F. Mistrangelo, Giacoppo, Smith 1, Rizzo 1, Janovic 2, Angelini 2, Lapenna, D. Fiorentini 1, Aicardi, G. Fiorentini 3, Antona. All. Claudio Mistrangelo.
Arbitri: Stampalija e Brala (Croazia).

Il riepilogo delle finali: Pro Recco e Savona si giocheranno il titolo di campione d’Italia; Posillipo e Bogliasco saranno di fronte per la terza piazza; Brixia Leonessa e Florentia si contenderanno il quinto posto; tra Latina e Camogli è in ballo la settima posizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.