IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Movimento 5 Stelle, “funerali dei partiti”: “Noi trasparenti e concreti” (foto) foto

Savona. I volontari del MoVimento 5 Stelle hanno mantenuto la promessa e ieri in piazza Sisto IV hanno celebrato il funerale dei partiti. “Lo avevamo detto giovedì scorso di fronte a oltre 5.000 persone” dice Veronica Vescio, una delle organizzatrici dell’evento e candidata per il MoVimento 5 Stelle “i partiti sono morti. Lo hanno dimostrato i vari D’Alema, Fini e Di Pietro, parlando in piazze vuote o davanti a quattro gatti, quasi di nascosto, in un cinema. Ora i savonesi potranno finalmente dare l’addio a comitati d’affari travestiti da partiti”.

La posa delle lapidi in Corso Italia, davanti ad un pubblico curioso e divertito, è stata un’occasione per mettere un fiore sulla tomba di uno o dell’altro partito. Più di 400 fiori sono stati posati oggi dai savonesi sulle lapidi disposte bene in fila a pochi passi dal palazzo comunale.

I candidati del MoVimento ne hanno approfittato per parlare con le gente e spiegare le loro motivazioni: “Non c’è niente di funereo oggi. Questa è una grande festa per tutti…” dice Anna Turino, una altra delle candidate del MoVimento 5 Stelle: “Noi rifiutiamo qualsiasi forma di finanziamento pubblico, abbiamo speso poco più di mille euro per questa compagna elettorale, tutti soldi nostri o offerti liberamente dalla gente. Gli altri partiti, quelli di cui oggi celebriamo il funerale invece ne hanno spesi molte migliaia, tutti soldi dei cittadini”.

“Cerchiamo di essere estrosi e divertenti. Ma sulle proposte siamo molto seri e concreti” ci tiene a precisare Milena Debenedetti, candidata sindaco per il MoVimento 5 Stelle “e lo saremo anche quando entreremo in comune. Saremo l’occhio vigile dei cittadini all’interno del consiglio comunale, con noi non potranno più nascondere i loro inciuci…In questi ultimi giorni di campagna elettorale i rappresentati di destra e sinistra stanno facendo a gara a chi spara la promessa più grossa: parchi sul Letimbro, passanti sotterranei, biblioteche multimediali, senza preoccuparsi per nulla della fattibilità tecnica ed economica delle loro favolesche proposte”.

“Siamo alla follia totale,” interviene Eric Festa, posando un fiore sulla lapide del Pd,”invece di preoccuparsi di ascoltare i cittadini, il Pd, attacca il MoVimento 5 Stelle con un volantino ridicolo facendo leva sul solito spauracchio del berlusconismo e della non dispersione del voto! Forse sarebbe il caso che qualcuno li avvisasse che la coalizione che devono cercare di battere è quella che sostiene Marson e non noi! Considerando le enormi balle che sento promettere in giro in questo periodo, mi aspetto davvero di tutto: non escludo che Di Tullio, da sempre sostenitore del raddoppio a carbone di Tirreno Power, preso da questa spasmodica caccia all’ultimo voto, arrivi anche a dichiarare di non essere d’accordo con se stesso…”.

“Cercano di cavalcare qualsiasi argomento pur di strappare un voto in più” interviene la Debenedetti “Noi siamo trasparenti e concreti: ci proponiamo di ricostituire il tessuto sociale della città, partendo dai quartieri, dalle ex circoscrizioni, dove poter incontrare periodicamente le gente per raccogliere proposte, ascoltare i problemi e spiegare ciò che sta avvenendo in comune. I savonesi devono poter partecipare attivamente alle scelte del loro comune, non subirle e basta…”.

Epitaffi sulle lapidi:
PD (Partito Defunto): Tutti pensavano dormisse e invece era morto
PDL (Partito delle illegalità – Berlusconi imperatore): Stroncati dal Bunga Bunga
LEGA (Frega Nord – Trota): Dispersi nei Palazzi romani
IDV (Italia dei venduti): Predicavano bene ma non c’hanno mai azzeccato
UDC (Unione dei Carcerati – Impunitas): Morti per indigestione di cannoli siciliani
SEL (Sanità e inceneritori in Libertà): Vivevano troppo vicini agli inceneritori
FLI (Fallimento e libertà): Nato morto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.