IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La movida si accende con il “BFly Club”: il porto di Loano prende vita foto

Loano. Entrare nel nuovo BFly Club è come camminare sull’acqua. Il pavimento del super tecnologico locale è infatti costruito con una resina particolarissima che dà la sensazione di trovarsi, se non proprio sulle onde del mare loanese, quasi. “Ed è solo una delle particolarità del nostro locale”, dice il proprietario, Marco Zeffirino Belloni.

1.000 mq di Disco Club affacciata sul mare, tecnologia avanzata per audio e luci, e un’estate che aspetta di essere vissuta tra la pista e le grandi terrazze in parquet. Nella speranza di traghettare Loano verso il titolo di regina della movida della stagione 2011. “Perché no – esordisce il neo sindaco Luigi Pignocca – Uno scettro che, come è successo l’anno scorso, sarà conteso alla vicina Alassio. Finalmente il nostro porto prende vita: un valore aggiunto per la nostra città”.

“Investire sulla movida è necessario – dice Marco Zeffirino Belloni – Chi ha avuto la fortuna di girare il mondo come me ha anche la possibilità di portare nei suoi progetti ciò che ha visto e di creare qualcosa di unico come il BFly Club. Ho avuto anche un’altra fortuna: quella di conoscere la famiglia Ligresti e realizzare così qualcosa di importante e che andrà a vantaggio di tutta la città. Abbiamo gente che viene a trovarci non solo dalla Liguria ma anche da altre regioni così come da Francia o Spagna. Il locale, inoltre, non è da considerarsi solo una discoteca: è infatti attrezzato in modo tale da poter ospitare matrimoni, feste private e anche congressi. Abbiamo aperto con due mesi di ritardo per problemi legati alla costruzione dell’immobile, ma ora non ci ferma più nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ragazzi, bisogna mettersi l’animo in pace….!
    Questi qui hanno sponsorizzato ” l’operazione porto” in tutte le maniere, incassando un inezia a fronte di ingenti e incredibili elargizioni in termini di:
    – anni di concessione;
    – tariffe demaniali;
    – entità di quello che hanno cedduto non tenendo per il comune nemmeno un metro quadrato;

    Ora, Loano è in ostaggio del porto e della politica commerciale che la società vorrà fare.
    Zeffirino fa bene il suo mestiere e tutti assieme hanno illuso i governanti loanesi del PdA con quattro bottiglie di champagne di mele, un nugolo di hostess scollacciate e promesse che sono perfettamente allineate con la teoria della “Loano da bere”…
    nella loro testa di “super-manager” Loano sarà la Montecarlo del ponente…:-) Hi Hi Hi HI!!!!!! ….
    La plebe con le loro botteghe, i diportisti incazzati, i pescatori “ospiti”, il commercio che non decolla e i loanesi incazzati non sono piu’ problemi dell’aministrazione del Partito dell’Ammore. Hanno svenduto TUTTO per un pezzo di pane..
    Ora tutto è in mano alla società.
    Pignocca non ha a disposizione piu’ nessun istrumento per rivendicare un presunto interesse pubblico o per tutelare i diritti dei loanesi. Per 80 ANNI.
    Non ci conviene nemmeno incazzarci piu’ nè erigerci a difensori dell’interesse pubblico…
    L’ultima occasione l’hanno avuta quando il magnate è andato a battere cassa e si è fatto “regalare” un estensione di 20 anni….ora è Tempo perso.
    Non si puo’ fare piu’ nulla.

  2. leva1974
    Scritto da leva1974

    Sandro… hai detto SANDRO????

    aspettate… arriverà lo sconto 50/60/?? per le barche e per i locali commerciali.
    Quando si accorgerà che con le Sue richieste solo ed unicamente un residente a San Marino come Zeffirino può avere convenienza ad affittare i locali a certe cifre e il porto sarà vuoto sarà costretto a fare i saldi!

  3. Scritto da sandro s

    Quante barche sono rimaste nel porto di Loano? 9 metri 16 mila euro …… sto ….. Ma chi è sto Zeffirino e i Loanesi che erano nel porto da una vita dove sono finiti .Adesso ci invia sconto 30% .Ci prende per il …. ! Credo propio di Si .Paghi i fornitori senza fare il gradasso.400/600 euro al metro quadrato i locali. Ma dove crede di essere .Loano è sempre Loano.
    Aggiungi pure Mastella ,la Moglie ,Zeffirino ect . Ma chi sono per togliere ai Loanesi il porto …… Politica a parte .

    BY BY BFly