IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey prato, serie B: il Savona chiude con una vittoria e un plauso a Massimo Pavani

Savona. Il Savona, nonostante la delusione subita della mancata qualificazione ai playoff promozione dopo la partita di domenica scorsa a Torino, ha concluso il campionato con una convincente vittoria contro l’agguerrito Cus Genova.

Nel match che ha chiuso l’annata sportiva la squadra guidata dall’allenatore/giocatore Cozzolino, per le assenze di molti giocatori lasciati a riposo dopo questa densa ed impegnativa stagione, ha sperimentato un nuovo modulo, il 3-5-2, sfruttando al meglio le fasce laterali con gli esterni molto larghi.

Per il Savona è subito vantaggio: il primo goal nasce dalla destra dopo un veloce scambio con l’attaccante centrale Pavani, il quale rimette la pallina al centro dove Montorio, ieri chierato esterno, insacca. La partita si fa subito in discesa per i biancoverdi savonesi che realizzano ancora con due azioni che perforano l’area genovese. I marcatori sono Nunez, sempre decisivo, e Massimo Pavani, autore della dodicesima rete stagionale in campionato. Quest’anno si conferma così il miglior realizzatore savonese, nonostante la sua età anagrafica.

Il team di Cozzolino si porta perciò sul 3 – 0 creando gioco e azioni con continuità, pressando l’avversario nei ventidue metri, riuscendo ad essere molto pericoloso e sfruttando al meglio la superiorità a centrocampo. Nota dolente i numerosi corti non portati a frutto, ma questo è caratteristico di questa stagione per il team ponentino.

Nel secondo tempo la squadra biancoverde si ferma un po’, forse anche a causa del gran caldo (ma bisogna per forza giocare a mezzogiorno?) e lascia alcuni spazi agli avversari che non vengono sfruttati al meglio. Dopo numerosi cambi, che hanno permesso a tutta la panchina savonese di avere un po’ di gloria, la partita si conclude con la vittoria per 3 – 0.

Da segnalare l’esordio dei giovani Marta e Zambon. Con loro sono ben sette i plurimedagliati Under 16 che quest’anno sono entrati ormai a far parte stabilmente del gruppo della prima squadra. Ciò fa ben sperare per la prossima stagione. Adesso a campionati finiti arriverà l’estate con i suoi tornei, tra cui il beach hockey che quest’anno sarà molto interessante e vedrà il patrocinio dei comuni di Albissola Marina e Albisola Superiore e, infine, ad agosto il meritato riposo.

Questa la classifica finale del girone di qualificazione: Cus Pisa 15, Rassemblement Piemonteis 12, Savona HC 9, Cus Genova 3, HC Benevenuta 3, HC Genova 3.

Dopo la gara di ieri, sul sito della società savonese, c’è un tributo al goleador Massimo Pavani. “Questo è il giusto tributo ad un grande atleta che ha dato tanto allo sport savonese in particolare all’hockey – si legge – , con qualche scappatella è vero durante gli anni di carriera, anche con i nostri cugini di città, ma come tra le coppie più affiatate, sono solo piccoli episodi perdonabilissimi, portati avanti comunque con grande professionalità, serietà e maestria. Un grande amore non si scorda mai e lui che esordì dopo le giovanili in prima squadra, fece ritorno presto ‘a casa sua’ coi colori biancoverdi”.

“Il suo nome è Massimo e quest’anno è il nostro bomber. Un’annata da incorniciare – prosegue – nonostante la sua non più giovane età, infatti oramai ha incalzato la strada dei 42 anni in egregia maniera però, ed è così che con dedizione, impegno e spiccata tecnica di vecchia scuola, il Pavani quest’anno ha ancora portato lo score personale oltre le 10 reti, tra l’altro il suo numero preferito di maglia, dimostrandosi in forma smagliante soprattutto nella parte finale di campionato. Un vero rapace d’area che si incunea dentro le difese facendole aprire per fare salire gli altri attaccanti, in stagione ha segnato in totale 12 goal confermandosi il miglior realizzatore del Savona HC di quest’anno, Massimo però si è anche dimostrato più volte durante questa stagione, un generoso giocatore e non solo un’egoista finalizzatore”.

“Un carattere gioviale senza tanti fronzoli ne fanno un buon esempio da seguire per i giovani che cresceranno nella nostra squadra e, nonostante il tempo che scorre inesorabile per tutti, lui ha ancora tanta energia da dare, la birra non gli manca certo a vederlo galoppare portando la pallina. A sentirlo, pare sia sempre l’ultima partita, l’ultima stagione, beh caro bomber, secondo noi hai ancora tanto da dare. Dai ti aspettiamo tutti, dai bimbi, alla prima squadra ed ai veterani – conclude -, anche per la prossima stagione con il Savona Hockey Club”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.