IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata dell’economia: premiate 33 imprese savonesi che hanno superato un secolo di attività

Più informazioni su

Savona. La nona Giornata dell’Economia celebrata a Palazzo Lamba Doria si è conclusa con la consegna di una pergamena a 33 imprese della provincia di Savona che hanno superato il traguardo del secolo di attività continuativa. Testimonianze ancora vitali di quei processi di crescita, trasformazione e ristrutturazione che hanno ciclicamente caratterizzato i 150 anni dello Stato unitario, iniziati in quel 1861 che aveva anche salutato l’insediamento nell’area portuale di Savona della fabbrica simbolo dell’industria locale, la ferriera Tardy e Benech che sarebbe poi diventata Terni, Ilva e Italsider. Tracciando l’excursus storico dell’economia savonese in questo secolo e mezzo, il professor Giovanni Assereto ha sottolineato il fatto che l’industria e il sistema infrastrutturale di questa provincia “si è sviluppato senza aiuto dello Stato e, spesso, anche in contrasto”. Basta ricordare i ritardi nella costruzione di ferrovie e autostrade, le vicende dell’Ilva nel secondo dopoguerra, la battaglia perduta per la “zona industriale” e la storia di Vado Altoforni e Acciaierie.

“Se questo è avvenuto – ha spiegato Assereto – è stato perché è mancata una forte imprenditoria locale, spesso sostituita da capitali venuti da fuori, e l’azione politica di sostegno, a livello locale, è stata debole. La stesse autostrade sono state fatte o perché servivano alla Fiat (Torino – Savona) o sulla spinta di chi voleva venire in Riviera per le vacanze (Autofiori). Che poi fossero utili all’economia locale era un fattore secondario”.
A giudizio di Assereto, il movimento sindacale ha inciso più della politica, ma non sempre ha fatto delle battaglie giuste, difendendo anche l’indifendibile. Il paradosso è infatti che Savona, chiudendo le industrie, ha guadagnato in qualità della vita e dell’ambiente.

Un passato non solo da ricordare, ma anche da premiare. E’ stato questo il senso della premiazione delle 33 “imprese storiche” della provincia di Savona, ai cui rappresentanti il prefetto di Savona, Claudio Sammartino, il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello e il presidente della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale, hanno consegnato una pergamena. Le ditte premiate (tra parentesi l’anno di costituzione) sono:
F.lli Falco Snc di Falco Riccardo & C. (1800) di Pontinvrea; Murialdo Anna (1834) di Sassello; Cassa di Risparmio di Savona Spa (1840); F.lli Pozzo Sas (1850) di Cisano sul Neva; Minuto Caffè Srl (1850) di Savona; Vetreria Etrusca Srl (1856) di Altare; Amaretti Virginia Srl (1860) di Sassello; Augusto Vincenzo Besio Srl (1860) di Savona; Del Buono Pompe Funebri di Nicolò Del Buono &C. Sas (1860) di Savona; Francesco Baglietto & Figlio di G.B. Baglietto e C. (1875) di Vado Ligure; Grafiche F.lli Spirito Snc di Enrico e Valentina Spirito (1875) di Cosseria; Oleificio Polla Nicolò Srl (1875) di Loano); F.lli Nobili di Nobili Giovanni e C. Snc (1876) di Savona; F.lli Grondona di Grondona Viola Giovanni e C. Sas (1877) di Savona; Amaretti Astengo di Astengo Giovanni Battista & C. (1878) di Savona; Piaggio Aero Industries Spa (1884) di Finale Ligure; Acquedotto di Savona Spa (1888); Fava Gioacchino e Figlio Snc (1890) di Savona; Saraceno Sergio (1899) di Sassello; Olinto Pezzolo di Pezzolo Antonio (1900) di Alassio; Massone Francesco e Figli Srl (1900) di Varazze; Ditta Besio di Torello Paola e Riccardo Snc (1902) di Savona; Mazzotti Giuseppe 1903 di Tullio Mazzotti (1903) di Albisola Marina; Zinox Spa (1904) di Vado Ligure); Bombardier Transportation Italy Spa (1905) di Vado Ligure; Valle Srl (1907) di Finale Ligure; Artesiano Angelo & C. Snc (1908) di Dego; Da monte di Siri Paolo (1908) di Savona; Carlevarini Giovanni di G. Carlevarini Snc (1908) di Savona; Noberasco Spa (1908) di Albenga; Società Agricola Cooperativa di Pietra Ligure (1910); Funivie Spa (1911) di Savona; Società Cooperativa di Consumo di Calice Ligure (1911).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.