IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furto di motori marini a Vado, due romeni a giudizio: un’assoluzione ed una condanna

Vado Ligure. Nell’ottobre 2006, a Vado, quattro romeni avevano cercato di rubare diversi motori marini ed altri oggetti per la nautica (giubbotti di salvataggio, timoneria, scatole di comando) all’interno del cantiere navale “Vado Marina Srl”. Solo il tempestivo intervento di un operaio dell’azienda aveva impedito loro di scappare con la refurtiva che era già stata caricata a bordo di una Opel Astra.

Per quell’episodio erano a giudizio in due, Matei Vasile, 33 anni, e Micu Ursu Florea, di 24 (gli altri due connazionali non erano stati identificati). Questa mattina, in tribunale, Vasile è stato condannato ad un anno di reclusione e 500 euro di multa (pena sospesa), mentre Florea è stato assolto per non aver commesso il fatto (entrambi erano assistiti d’ufficio dall’avvocato Francesca Aschero).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giasone

    forse il fuoribordo conviene rubarlo puttosto che comprarlo

  2. red1966
    Scritto da red1966

    …qualche cosa non mi torna… ma se sono stati entrambi bloccati dall’operaio con la refurtiva sull’auto… com’è possibile che uno sia stato assolto?… era lì per caso?… MA DAIIIIIII!!!!!!!!