IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Festa dell’Inquietudine”, ecco il programma completo di domani

Finale L. Giornata ricca di appuntamenti quella di domani a Finale Ligure per la quarta edizione della Festa dell’Inquietudine, dedicata al rapporto fra l’inquietudine e il futuro. Alle 11, nel primo chiostro del Complesso Monumentale di Santa Caterina, la biologa ed esperta di comunicazione scientifica Doriana Rodino parlerà di nutrigenomica e nutraceutica nel corso dell’incontro “Il futuro in tavola”. Alle 12,30, nei Giardini Gallesio, le psicologhe e psicoterapeute Nelly Mazzoni e Silvia Taliente proporranno un aperitivo psicologico intitolato “Il Futuro è presente … o forse è già stato”, accompagnando il pubblico a districarsi nel vissuto della mente, dove è contenuto il passato con tutti i possibili futuri.

Massimo Polidoro, cofondatore del Cicap, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, sarà, invece, il relatore dell’incontro “Ipotesi sulla fine del mondo”, in programma alle 14,45 nel primo chiostro. Un’ora dopo, alla Sala delle Capriate, Giuseppe Barbera, Ordinario di Colture Arboree all’Università di Palermo, parlerà dell’importanza degli alberi per l’equilibrio dell’ecosistema e della necessità di combattere la deforestazione nel corso dell’incontro “Siamo sicuri che dopo l’inverno gli alberi torneranno a coprirsi di foglie?”.

Alle 16,45 il pubblico tornerà nel primo chiostro per seguire la conferenza di Andrea Bernagozzi, coordinatore per le attività di didattica e divulgazione dell’Osservatorio Astronomico della Val d’Aosta, sul tema “Teletrasporto, wormhole e altri mezzi di trasporto tra scienza e fantascienza”. Alle 17,45, alla Sala delle Capriate, si parlerà di trasferimenti di nuclei, clonazione, cellule staminali e vita sintetica con Carlo Alberto Redi, Accademico dei Lincei e Ordinario di Zoologia e Biologia dello sviluppo all’Università di Pavia.

Alle 18,45, il primo chiostro ospiterà Giulio Sandini, direttore del Dipartimento di Robotica, Scienze cognitive e del cervello dell’IIT di Genova, che parlerà di robot umanoidi proponendo un approccio umano-centrico allo studio dell’interazione fra esseri umani e artificiali. Nel corso della conferenza sarà presentato, con l’aiuto di filmati e “pezzi” di robot, il progetto iCub, sviluppato all’IIT. Alle 21, all’Auditorium di Santa Caterina, quattro donne che hanno raggiunto risultati di rilievo nella loro vita professionale – la scienziata Ilaria Capua, inserita dalla rivista americana Seed fra le cinque Revolutionary Minds del 2008, la sociologa Emanuela Martini, vice direttore del Torino Film Festival, l’ingegnere Chiara Montanari, prima donna ad aver guidato una spedizione in Antartide, e la giornalista Valeria Palumbo, caporedattore centrale dell’Europeo – saranno le protagoniste dell’incontro “Il sorpasso delle donne”.

Protagonisti dell’ultimo appuntamento della giornata, in cartellone alle 22,30 nel primo chiostro, saranno, infine, Mariarosa Mancuso, sferzante critica letteraria e cinematografica, e Maurizio Milani, tra i più interessanti comici e scrittori della scena teatrale e televisiva italiana. In programma il 28 maggio anche la sezione Inquieta-mente, dedicata alle scuole di Finale Ligure (primo chiostro, dalle 9). Gli studenti del Liceo Issel presenteranno i progetti “Africa: nuova frontiera” e “BioBanca” con il coordinamento di Claudio G. Casati, Claudio Romeni, Gianluca Paciucci e Carla Minetti.

Alle 10,15 sarà la volta degli allievi dell’Istituto Alberghiero Migliorini, che illustreranno i risultati della ricerca “Panorama Alimentare 2020 – Tensioni e opportunità” con il coordinamento di Eliana Massone. L’ingresso a tutte le iniziative è libero. La Festa dell’Inquietudine è organizzata dal Circolo degli Inquieti di Savona in collaborazione con il Comune di Finale Ligure, la Provincia di Savona, la Regione Liguria e la Fondazione De Mari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.