IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Loano, Merciai (E’ tempo) illustra i punti programmatici

Più informazioni su

Il candidato consigliere Gianluca Merciai, della lista “E’ tempo” di Dino Sandre, in corsa per le amministrative di Loano, ha illustrato in una lettera le sue idee e i suoi obiettivi destinati all’elettorato. Questi i punti programmatici del geometra in lista, leggibili nella missiva inviata ai loanesi: “a) Godere degli stessi diritti rispettando i propri doveri; b) Fruire dei servizi sociali, delle attrezzature sportive, sanitarie, della viabilità, sempre e comunque con particolare attenzione per le persone meno fortunate e meno abbienti; c) Avere la possibilità di comprare o affittare casa a Loano a prezzi convenzionati con l’Amministrazione Comunale e non ai prezzi di mercato, che costringono tanti ragazzi e giovani famiglie a rivolgersi altrove, dove il mercato immobiliare è più accessibile; d) Ottenere entro 2 mesi e mezzo, come prevede la Legge, risposte certe ai progetti presentati per costruire o ristrutturare, senza attendere oltre 1 anno come succede oggi; e) Riqualificare il territorio comunale con il nuovo Piano Urbanistico Comunale, proporre il recupero della situazione delle case agricole, tutelando il diritto alla casa e cercando di proporre i criteri e gli standard edilizi ed urbanistici che avrebbe dovuto proporre la scorsa Amministrazione; f) Abolire la Commissione Edilizia, come prevede la Legge, attualmente composta da membri esterni ed istituendo invece una Commissione Edilizia interna all’ufficio, evitando problemi di mancate riunioni per impegni di questo o quell’altro professionista e per rendere maggiormente disinteressato il parere consultivo rilasciato a seguito dell’esame della pratica; g) Inviare le pratiche edilizie via e-mail a mezzo dei propri consulenti tecnici, accedere alle proprie pratiche a mezzo del sito del Comune, conoscere lo stato di lavorazione, tempi, responsabili del procedimento, riducendo burocrazia, carta, costi e non ultimo code; h) Accedere ad un GIS Comunale Globae che altro non è che un sistema informativo computerizzato in cui possono visualizzarsi informazioni derivanti da dati geografici. Informazioni che potranno essere utili ed utilizzabili sia dagli uffici comunali che dagli stessi cittadini, turisti, ma anche dai tecnici”.

Ancora, prosegue Merciai: “i) Godere del proprio territorio in tutta sicurezza, con attenzione alla pulizia delle strade di tutto il paese e con l’aumento delle aree verdi, panchine, giochi bimbi, aree attrezzate per cani; j) Usufruire di più punti di raccolta differenziata, di più cestini gettacarte; più frequente passaggio della raccolta dei rifiuti soprattutto nei giorni e periodi festivi e nella stagione balneare, con lavaggio costante e programmato dei cassonetti soprattutto nel periodo estivo; k) Godere degli spazi pubblici come strade, carrugi ecc., regolamentando al meglio le occupazioni temporanee di suolo pubblico, sia nell’edilizia ma anche nel commercio, per un maggior decoro del paese; l) Usufruire al meglio dei sottoservizi, a mezzo potenziamento e corretto dimensionamento di acquedotto, fognatura, acque bianche in parte sottodimensionati a causa del maggior carico insediativo; m) Usufruire anche nel periodo invernale dei locali commerciali, incentivando manifestazioni ed eventi, e favorire l’apertura nel periodo invernale degli stabilimenti balneari per elioterapia; n) Con particolare riferimento agli agricoltori a titolo principale, usufruire di uno sgravio del costo dell’irrigazione da sostenere durante il periodo estivo e la possibilità di realizzare appositi manufatti provvisori, con autorizzazioni temporanee, per ricoverare mezzi o attrezzi per l’agricoltura”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ho appreso dell’infamia della rimozione dei manifestini elettorali affissi dalla Lista di Lieberazione: pare che il controspionaggio della Lista Sandre ABBIA FUNZIONATO E potrebbe essere stata preso il numero di targa dei codardi che sono andati a rimuovere i manifesti dagli spazi elettorali autorizzati… Comunque, con l’ausilio delle registrazioni video delle telecamere , anche se esse non hanno ripreso il reato, pare che gli inquirenti possano controllare il modello di auto segnalato quando è transitata nelle vie controllate e quindi desumere ulteriori informazioni….Vedremo e forse avremo delle conferme. Resta il fatto che se qwualcuno si abbassa a tali azioni, evidentemente i manifestini eran pesanti e davano fastidio..:-)

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    LITTLE GUM@ hai ragione. Non occorre essere tecnici per avere buon gusto.
    I colori sono quelli ANAS delle case cantoniere, due in particolare nei vari cromatismi in tale stile. Avevano fors euna mazzetta colori limitata?… Se vogliamo osservare anche i dettagli e i tipi architettonici, i tetti a falde inclinate sono una vera bruttura e non si integrano con l’opera. Gli edifici che trovo molto belli, invece sono quello sulla banchina , che ospita il BFLY invernale e quello sul lungomare Madonna di Loreto.
    In genrale, le volumetrie secondo me sono eccessive. Ma dato che non è stato possibile “sdoganare” edilizia residenziale, occorreva fare volumi per attività commerciali per la “PLEBE”….:930 m2 …a 400Euro/m2/anno….( a fronte di un costo di canone di 125…:-)…..
    PS: PIGNOREZZA al match dei tre sindaci ha detto di aver “lavorato 8 anni al porto”….:
    non l’ho mai visto…di cosa si occupava nel dettaglio..???!!!??…ormeggiatore? scaricatore o che altro??? o forse nell’iter procedurale di progetto o condotta dei lavori la figura professionale dell’assicuratore era così strategica? Strano…

  3. LITTLE GUM
    Scritto da LITTLE GUM

    ma veramente james bond è ceppo?
    quel ceppo dei meno divieti più divertimenti…..
    sono proprio un novellino……

    oggi passavo da loano e mi sono fermato a vedere questo porto megagalattico….
    non sono un esperto del settore (architetto geometra ingegnere ecc), non ho la barca e quindi non sono in grado di dire se il porto è funzionale o no…
    però una piccola ,piccola,piccola critica mi sento di doverla fare:
    partendo dal presupposto che io spero che il porto sia efficente, che crei turismo e quindi lavoro, che sia il punto di incontro per tanti sportivi del mare ecc ecc mi viene da domandarmi solo chi ha scelto il colore di quelle palazzine li in mezzo al mare.
    la mia prima impressione non avendolo mai visto è stata un po’ scioccante mi sembrava di vedere una grossa casa cantoniera…. forse sarebbe stato meglio tinteggiare con colori che ricordavano i classici borghi liguri o i centri storici come quello di loano e comunque non in una tinta unica……se le pareti fossero state fatte con colori diversi forse l’impatto visivo sarebbe stato migliore e la struttura si sarebbe inserita meglio nel contesto di una cittadina rivierasca.

    o forse c’era un fondo di magazzino…..

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Il messaggio lanciato da Sandre era tanto semplòice e diretto quanto suscettibile di una interpretazione strumentale dei marpioni del PdA…Il significato era:
    Mi pongo con umiltà e modestia a servizio dei cittadini. Non sono un esperto dell’intrallazzo e non intendo diventarlo , bensì mi impegnerò con dedizione anche per risolvere problemi che non conosco, non lesinando la mia presenza in Comune…FLL-TIME:-) ”
    Se poi qualche avventore di osterie intende sostenere che sotto l’aspetto amministrativo non sia preparato…. bisognerebbe capire cosa si intende a destra per “preparazione”…forse voleva essere un sinonimo di “arte dell’intrallazzo” oppure “…capacità da trafficoni operazionisti immobiliari”…:-)..no no queste “capacità …certo non sono nel bagaglio “culturale” di DIno!”!!
    ps: UNA PRECISAZIONE. Mi spiace che la nobiltà d’animo di DIno non gli abbia consentito di sottolineare, quando si parlava dell’affaire porto, come siano stati trattati i commercianti, defraudati delle loro concessioni dirette a beneficio del potente “benefattore” e siano stati definiti PUBBLICAMENTE “LA PLEBE” A CURA DELLO STESSO CANDIDATO PIGNOCCA. Sarebbe stata l’occasione per chiedere all’interessato “patrizio” il motivo di quella infelice definizione classista…!

  5. Scritto da paolo gervasi

    Cepollina (e piantala di chiamarti James Bond su)…hai mica intenzione di fare un provino per partecipare alla serie televisiva “Criminal Minds” come profiler?..Se si..lascia perdere…sei scarso..L’altra sera si era talmente incazzati…che…si è stati fino all’1 di notte a bere, ridere e scherzare nel dehors del baretto del cinema (anche come agente segreto sei scarso, avresti potuto mettere qualche cimice…e…da re della movida che ti reputi…saresti senz’altro passato anche tu di li a bere un buon bicchiere e mangiare due fave col salame…)…La piu’ grande delusione se proprio vuoi saperlo è l’aver sentito dalla bocca di un coetaneo, un giovane (luigi pignocca) definire la democrazia partecipativa…una degenerazione della politica! …ma dopo un mese di campagna (porta a porta, un po’ come la raccolta rifiuti che Pignocca non vuole fare) sono un po’ stanco di ribattere alle tue baggianate….certo non abbiamo “investito” (in termini monetaria) nell'”affare” elezioni (perchè non dobbiamo difendere posizioni o privilegi ma amministrare con serietà e umiltà), non abbiamo promesso posti di lavoro, insomma..sotto questo punto di vista dobbiamo dare atto che quando volete…siete molto attivi e partecipativi – e questo “sforzo” potrebbe effettivamente premiarvi – per i vostri interessi (un po’ meno per quelli del paese) L’altra sera la stanchezza, l’emozione e anche la serietà e signorilità che contraddistingue Sandre hanno giocato un brutto tiro (può capitare), ma ciò non cancella comportamenti approssimativi a livello gestionale che solo uno stolto potrebbe negare! Intanto sul porto vorrei capire se nella valutazione del corrispettivo di concessione (200 mila euro anno indicizzabili) sia stato quantificato (approssimativamente) il famoso impatto occupazionale(sono stati posti dei paletti, dei limiti minimi occupazionali da rispettare?). Anche perchè, scusami se insisto su questo argomento, ma il porto non è stato concesso ad una Onlus oppure ad un ente di beneficienza, ma ad una società (marina di loano) partecipata del Gruppo Fondiaria Sai di un certo Ligresti che tutto può definirsi tranne che un benefattore! Se il Comune non ha posto condizioni, paletti, benefit a favore della città, 200 mila euro sono una elemosina!! Il livello qualitativo che caratterizza il porto impone necessariamente un salto di qualità da parte del resto della città: si parla di integrazione del porto con la città, ma rispetto ad un simile porto..la città è indietro e dovrà adeguarsi qualitativamente (per cui la manutenzione dovrà essere garantita e non a spot solo in fase elettorale) e dovranno essere adeguate le altre zone abbandonate del paese (anche nel centro storico), il verde va gestito meglio, la pavimentazione del centro e sull’aurelia va rivisitata, va rivisto l’impianto di illuminazione sulla passeggiata..insomma…tante ma tante cose da fare.! Caro Ceppo credimi (e questa mia affermazione è rafforzata anche dal fatto che il gruppo Fondiaria Sai aveva quantificato in euro 100 milioni il valore della marina di loano spa) non sarebbe stato un furto una corrispettivo di concessione di Euro 600 mila/700 mila rispetto alla paghetta di euro 200 mila!! Perchè non esiste che la Chiesa faccia da scorta al Duomo!E se Ligresti non avesse fiutato l’affare…non avrebbe accettato la scommessa (che poi scommessa non è ma è rischio imprenditoriale). La disamina di Hi tech ha fotografato correttamente la serata, con un Tosi piu’ energico e motivato rispetto agli altri, un Sandre stanco, e un Pignocca che, pur stanco (anche se c’è da dire che ci mette solo la faccia mentre l’impegno…lo mette e lo metterà qualcun altro) e preoccupato, non ha perso l’occasione per sottolineare il modus operandi che contraddistinguerà il suo eventuale mandato (LA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA E’ UNA DEGENERAZIONE). Fortunatamente si è guardato bene dal lasciarsi scappare definizioni tipo “plebe” nei confronti degli esercenti loanesi. Cosi come ha mostrato (anche nella sua fresca veste di vicesindaco) assoluta impassibilità di fronte alla accuse di immobilismo (sarebbe meglio dire omertà) lanciate da una mamma dei piccoli ospiti dell’asilo Simone Stella, teatro di una triste storia di maltrattamenti nei confronti dei bimbi (su trucioli savonesi, per chi ha voglia di passare un po’ di tempo) ci sono parecchi resoconti sulla vicenda, compreso il tentativo dell’amministrazione uscente di far si che la vicenda restasse sottotraccia!…..Ceppo….la perfezione non è di questo mondo…scendete dal piedistallo e confrontatevi con la gente!. A proposito…quando Pignocca si riferiva a far ripartire la macchina comunale….ma con chi ce l’aveva?……Con l’amministrazione precedente che l’aveva fermata?…Avete fatto un giretto presso i professionisti (geometri, architetti, ingegneri) della zona per sapere cosa ne pensano dell’amministrazione uscente?….Vi auguro che i vostri “investimenti” vadano a buon fine (sempre ammesso che i soldi ce li abbiate messi voi)…noi ce la siamo cavata con 500 euro a testa….e …mal che vada…..ci siamo fatti un sacco di amici….(veri)….senza bisogno di aperitivi, veline, palline, bottigline, pastigline, caramelline, beline, ecc…Ciao Ceppo…divertiti a leggere e tira fuori una delle tue mitiche citazioni (wikipedia ne offre a centinaia) sulla prolissità del sottoscritto!