IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni amministrative: affluenza in calo nel Savonese, con qualche eccezione

Affluenza in lieve calo su scala nazionale, dato rispettato anche nei Comuni del Savonese, seppur con qualche eccezione.

E’ sceso notevolmente il numero dei votanti a Stellanello, dal 79,73% al 71,21% (- 8,52%). Calo marcato anche a Balestrino, dal 77,73% al 69,38% (- 8,35%), a Spotorno, dal 75,47% a 68,12% (-7,35%), a Castelbianco, dal 74,13% al 66,91% (-7,22%), a Stella, dal 64,21% al 59,67% (-4,54%) e Loano, dal 72,67% al 68,65% (- 4,02%).

Leggera flessione a Tovo San Giacomo, dal 78,45% al 77,64% (- 0,78%), e a Borgio Verezzi, dal 73,63% al 73,10% (-0,53%). Praticamente stabile l’affluenza ad Alassio: hanno votato il 71,44% degli elettori contro il 71,41% della consultazione precedente (+ 0,03%).

In controtendenza Cisano sul Neva, passato dal 61,45% al 72,94% dei votanti (+ 11,49%) e Testico, dove hanno votato l’88,33% degli aventi diritto contro l’86,31% del 2006 (+ 2,02%).

Il dato complessivo dei dodici comuni del Savonese interessati a questa tornata elettorale parla di una flessione dell’1,19%. Si è passati da un’affluenza del 70,33% ad una del 69,14%.

La macchina elettorale ha appena imboccato la fase di spoglio delle schede. Dopo la chiusura della votazione è cominciato, in tutti gli uffici elettorali di sezione, l’operazione di accertamento del numero dei votanti e il conteggio del numero delle schede rimaste per accertare la loro corrispondenza con il numero degli elettori della sezione che non hanno votato.

Appena terminate queste operazioni, il presidente di seggio dà inizio alle operazioni di scrutinio. Le operazioni di scrutinio devono essere ultimate entro 12 ore dal loro inizio.

Domani, martedì, per le elezioni comunali nei Comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti (nel caso savonese, la città appunto capoluogo), il presidente dell’Ufficio centrale riunisce lo stesso Ufficio, riassume i risultati delle varie sezioni, e proclama gli eletti qualora il candidato alla carica di sindaco abbia ottenuto la maggioranza assoluta dei voti validi. In caso contrario, sospende la proclamazione, individua i due candidati alla carica di sindaco che abbiano ottenuto il maggior numero di voti validi e rinvia la proclamazione al termine dello scrutinio che avrà luogo subito dopo la votazione del turno di ballottaggio.

Per le elezioni comunali nei Comuni fino a 15 mila abitanti, il presidente dell’unica sezione del Comune, o il presidente dell’Ufficio elettorale della prima sezione, quando il Comune abbia più di una sezione, riunisce i presidenti delle altre sezioni e, insieme ad essi, riassume i risultati degli scrutini delle varie sezioni, e proclama gli eletti. In caso di parità di risultato di due candidati alla carica di sindaco, il presidente dell’adunanza rende noti i nomi dei candidati che devono partecipare al ballottaggio e rimanda la proclamazione al termine delle operazioni di scrutinio che si svolgeranno dopo il turno di ballottaggio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.