IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Alassio, scontro Villani-Avogadro sui parcheggi

Alassio. Una via Dante a tinte blu: è questa la denuncia fatta nelle scorse ore da Roberto Avogadro, in corsa per la poltrona di primo cittadino ad Alassio, che ha parlato della volontà del centrodestra di “tappezzare” di parcheggi blu – e, dunque, a pagamento – tutta di via Dante, anche da via Torino a corso Europa.

Oggi arriva la smentita del suo avversario, Luca Villani, appoggiato da Pdl e Lega Nord: “Sono false tutte le voci relative a trucchetti, ‘pacchetti nascosti’ o a chissà quali macchinazioni del centrodestra sui parcheggi. Il problema è dovuto al fatto che i parcheggi a pagamento nel raggio di 500 metri dal Grand Hotel sono stati consegnati alla società di gestione dello stesso per contratto, così come deciso dalla convenzione firmata a suo tempo dallo stesso Avogadro. Si tratta quindi di una questione creata da chi oggi fa polemica: l’amministrazione comunale, tenuto conto che saranno mantenuti i privilegi per i residenti e i posti gratuiti per i diversamente abili, valuterà se mantenere quanto previsto, o se ritoccare il contratto ed escludere le parti che possano essere ritenute non opportune per ospitare parcheggi a pagamento”.

Ha replicato così Avogadro: “A riguardo dei parcheggi di Via Dante nel tratto da via Torino a corso Europa compreso,Villani o mente spudoratamente o il messaggio SMS che gli è arrivato da Melgrati non era leggibile o non gli è arrivato in tempo. La convenzione a cui fa riferimento infatti è datata 20 Gennaio 2003 ed è firmata da Melgrati e comunque non parla assolutamente di mettere parcometri nella tratto di cui si sta parlando. Questi parcometri sono un gentile regalo della Lega Nord e dell´assessore alla viabilità Piero Rocca ai residenti e alle attività di quella zona. Sarebbe meglio che anziché parlare a vanvera questa amministrazione pensasse a risolvere le problematiche connesse ad un’altra zona a strisce blu, quella di via Marconi dove al momento esiste un´anarchia totale non avendo più titolo la STC per la riscossione e non essendo ancora pronta la società del Grand Hotel a subentrare. E intanto gli Alassini e i turisti pagano anche se non dovuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alex

    Meno male che c’è Loano.
    Il 19 di maggio inaugura un’altra discoteca (Bfly) e poi a Luglio aprirà quella on the beach.
    Brava Loano che dai i permessi.
    Vedrai i commercianti, gli Hotel, le seconde case ecc ringraziano!!
    Vergognati Alassio!!

    Sempre più disgustato!!

  2. Scritto da Alex

    Sbaglio e la si stà facendo fuori da vasino??
    Mi sa tanto che la materia OSCURA dei posteggi sarà un nodo bello pesante.
    Ma erro, oppure legalmente bisogna assicurare dei posteggi a linea bianca (gratuiti) prima di fare quelli a linea blu? Io dalla mia ignoranza (non è il mio lavoro) credo ci sia una percentuale da rispettare e ad Alassio credo si sia già sforato. Contiamo i posteggi del Don Bosco (privati), quelli della ex Piazza Mercato, Piazza Partigiani, Piazza San Francesco, Piazza Stalla, Porto di Alassio, e le varie vie qui e la. Ma noi la macchina dove la mettiamo?? Non tutti abbiamo i soldi per un Box da 100.000 euro e passa ed anche quando i box costano meno(vedi nuovo campo sportivo) si scopre che c’è qualche casino sotto. Ma perchè ad Alassio è tutto così difficile, far le cose bene e precise. Ma fatevi un giretto perfavore a Loano o Pietra Ligure ed IMPARATE!!
    Comunque io continuerò a parcheggiare in Regione Loreto e tirare fuori dal cofano la mia bici pieghevole per andare a casa….. Ma vi sembra normale???
    Già che ci sono continuo: cosa pensate di fare nell’immediato per Alassio? Non dopo le elezioni, non tra 3 mesi ma domani??? C’è tanto da fare e non solo girare in motorino a controllare i cartelloni Elettorali o a far propaganda e stringere mani….. LAVORATE, fatelo per noi Alassini che il lavoro lo abbaimo solo perchè i Milanesotti ed i Torinesi pensano che Alassio sia ancora come 30 anni fa (ma anche solo 20) e non si rendono conto che l’aria e la città purtroppo è morta.
    Dai stasera si va a ballare?? Dove?? Beh fuori Provincia o a Loano, sai ad Alassio di locali non ce ne sono……. Queste son risposte che io da Alassino devo dare ai turisti amici miei. Che vergogna!! E non c’entra le Vele o la Capannina, c’entra il fatto che se qualcuno fa qualcosa stai sicuro che tutti gli danno addosso forse per gelosia forse perchè vedere che qualche privato fa qualcosa per Alassio mette in discredito il Comune e le istituzioni.
    Siiii, son molto incavolato, non ce la faccio più…. mi scappa la voglia di portare i voti di qui o di la.
    Ah quasi dimenticavo, mentre scrivevo ho sentito 4 passaggi pubblicitari su Onda ligure della lista Pdl Lega….ma far qualcosa di costruttivo invece di far Spot?? Dai che se ci mettiamo tutti insieme e vi mettete tutti insieme senza voler guadagnare o emergere forse qualcosa per Alassio dopo 10 anni la riusciamo a fare. La gente, noi, i turisti aspettano una sterzata, FATELA!!!
    Un Cittadino, votante, trisite deluso ed avvilito……