IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Alassio, Melgrati: “L’unica nostra colpa è di aver fatto pulizia di certi personaggi…”

Alassio. Marco Melgrati analizza la sconfitta elettorale e storce il naso se sente parlare di “batosta”. “Lo sarebbe stata se avessimo perso con il 30% e gli altri avessero vinto con il 70%, come quando avevo vinto io. Perdere del 3% non è una batosta, ma la dimostrazione che quando il voto di centrodestra si fraziona in liste civiche, il centrosinistra può prevalere con il 36%” sostiene Melgrati.

“La colpa è mia – ironizza il consigliere regionale, che lasciò la guida del Comune per l’impegno in via Fieschi a Genova – Tanto ormai mi addossano tutte le colpe. Battute a parte, è stata una campagna vergognosa di delegittimazione e colpevolizzazione nei miei confronti. Se c’erano responsabilità amministrative erano in condivisione con Avogadro, sindaco allora e adesso: il piano regolatore l’aveva approvato lui e le varianti che lui stesso ci imputa non hanno mai inciso sui volumi”.

“L’unica colpa è stata quella di fare pulizia di certi personaggi che si sono rivoltati contro – prosegue Melgrati – Alcuni portatori di voto che ci si sono rivoltati contro”. Stilettata esplicita a Rocco Invernizzi e Fabrizio Calò.

Melgrati torna anche sulla cosiddetta questione morale, risottolineando di essere stato oggetto di screditamento: “Il fatto di essere indagato non esclude di essere assolto. Ricordiamoci che sono stato destinatario di 18 avvisi di garanzia e sono stato assolto 17 volte, in istruttoria o in dibattimento. L’unica volta che il reato era prescritto, ho dato mandato all’avvocato per ricorrere in appello ed essere prosciolto per non aver commesso il fatto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    MURGIA DOV’E’???!!!!!… come mai non commenta piu’????
    Avrà davvero perso la password?

  2. JanDogville
    Scritto da JanDogville

    Basta con sti personaggi alla Berlusca, la pacchia è finita!!!!!!
    E a Loano vi siete salvati solo per il voto clientelare………..ma il vento è cambiato, caro Melgrati vedrà…….vedrà!

  3. Scritto da Alex

    Ma Melgrati ancora parli??? Ma che faccia!!
    Hai rovinato la carriera politica di Villani dopo aver rovinato Alassio per 8 anni.
    Io son di destra, fiero di esserlo e fiero di averti votato contro.
    Guarda che la lista Galtieri ha portato via voti solo ad Avogadro, se non c’era loro il Roberto si portava a casa il 50 ed oltre %:
    A me nessuno mi toglie l’idea che se non c’era Melgrati avebbe vinto Villani. Se aveste fatto un giro da basso della città e non dall’alto della vostra presopopea lo avreste capito.
    Ma Murgia non scrive più? Perso la Password?
    Beh dai speriamo che Avogadro possa fare quello che Melgrati non ha fatto in 8 anni e cioè far qualcosa per Alassio.
    Ma sti vetri al Grand Hotel li puliamo? E’ dall’inaugurazione che non vedono un po’ di acqua se non quella piovana? Magari aspettano il rimborso che il nostro povero Comune gli dovrà risarcire per fargli in oro zecchino…..ed ora il Grand Hotel fa le offerte al Supermercato!!
    SVEGLIA!!!
    Ok, stop, ora lavoriamo che ce ne è tanto bisogno…..

    P.s. Ma Loano ha aperto un’altro locale?? Ma è vero che Alassio pretende di sopperire ad una vera discoteca con la spiaggetta della Scogliera?? Ma lo possono fare? Poveri noi!!

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    @antani, @leva . . . aspettate a vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso !! su Melgrati avete poco da dire, in Regione ci è andato sull’onda di moltissime preferenze. Ai tempi nessuno osò fiatare in merito. . . adesso godetevi il voltagabbana Avogadro: deve essere il sindaco che meglio rappresenta in vostro modo di essere.

  5. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Già non capiscono la gente e i segnali che vengono inviati con il voto. A che serve farli ragionare e aiutarli a cambiare. Non cambiano non cambieranno mai. Per loro la rappresentanza si legge potere, le esigenze delle classi piu’ deboli sono sacrifici ineludibili, il progresso và oltre la persona, il denaro serve a comprare tutto, etc.etc. Lo scollamento che esiste tra la realtà e quella virtuale che la destra si immagina o vuole immaginare è il principale motivo della crisi della destra. Quando Bersani dice di non aver chiesto “l’ora x” bensi’ un semplice segnale l’elettorato ha risposto con un preciso e inequivocabile segnale.
    Quel segnale che puo’ voler dire: la sinistra faccia la sinistra perchè la destra non si ricorda delle esigenze della gente comune.
    Melgrati non si preoccuopa certo di tutto cio’., occupato comè a leccarsi le ferite e auto-accusarsi della sconfitta, con ovvio secondo fine di auto-acclamarsi potente a tal punto….!No Melgrati, non è colpa tua: non sei così determinante:-)
    La colpa è di chi “servi”.