IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Alassio, Melgrati: “La lista ‘rossa’ di Avogadro”

Alassio. “Se c’era qualche dubbio, ma noi non ne avevamo, della forte connotazione a sinistra della lista ‘A come Avogadro’ (pardon, ‘A come Alassio’), dove nei santini elettorali di alcuni candidati spicca il logo dei comunisti del Pd, e le faccette degli autorevoli rappresentanti comunisti del Pd in Parlamento e in Consiglio regionale, scende in campo anche il partito di Di Pietro con la autorevole presenza del vicepresidente della Regione Liguria, l’assessore Marylin Fusco, ad una riunione organizzata per commentare il disegno di legge proposto dal governo per risolvere il contenzioso dell’Europa sulla grave problematica delle concessioni balneari”: a dirlo è il consigliere regionale ed ex sindaco alassino Marco Melgrati.

“Non capisco cosa verrà a dire l’assessore Fusco – continua – Infatti, a livello nazionale, il suo partito, l’Idv, con Di Pietro in testa, insieme al Pd, si è scagliato contro questa bozza di provvedimento, sventolando l’esproprio al pubblico delle coste e degli stabilimenti balneari. Credo che gli imprenditori concessionari degli stabilimenti balneari non possano che plaudire a questa iniziativa del governo di centro destra guidato da Silvio Berlusconi, da Noi della lista Pdl e Lega Nord per Villani Sindaco rappresentato ad Alassio, che riconsegnerà ai concessionari le spiagge per 90 anni, garantendo sicurezza e investimenti a loro e alle loro famiglie. Guardatevi dall’ennesima fandonia della lista del saltimbanco voltagabbana amico dei comunisti Avogadro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    La rappresentazione della deriva e del malcostume politico va in scena ad Alassio e mi pare che il consigliere della notte non si faccia mancare niente per esprimere la “politica” in questa maniera. Gli alassini per votare debbono chiedersi realmente se a loro va bene una Alassio governata in questo modo e se si identificano in queste persone. Null’altro.

  2. Santillan
    Scritto da Santillan

    quando parla lui si vola alto.. mamma mia.. dichiarazioni a 20 cm dal suolo! ben tornato peppone!.. il don camillo dei 18 processi si nutre di “movida” e ora balla il “tuca tuca”!

  3. Ippolito
    Scritto da Ippolito

    Melgrati ma cosa diciiiii. Quando ti manca il palcoscenico da buon egocentrico non sai più cosa dire pur di riportare l’attenzione si di te.
    Ma il candidato sindaco non è quel tal Villani ? non dovrebbe essere lui ad intervenire? L’allievo è assente ed il maestro deve supplire, dopo se mai sarai supplente a vita
    Ma se hai firmato la raccolta firme della sinistra alassina di Jan Casella, ma cosa diciii .
    Uno che firma la raccolta firme della sinistra estrema e parla di comunismo e da del comunista agli altri, ma ti sei fumato gerani anzichè sigari ?
    ma riprenditi che ti vedo in affanno, argomenti scarsi, triti e ritriti, e comunisti ovunque
    devi avere le allucinazioni, quando la Marylin Fusco ti serviva per il Piano Casa allora era una che capiva ora a che serve dici tu? A che servi diciamo noi ? Avete così ben fatto che le spiagge comunali sono ancora senza assegnazione … bravi bravissimi

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Non savevamo dubbi sulla ovvia e attesa manifestazione di partigianeria protezionistica del consigliere regionale…!
    -Inutile spiegargli i conflitti con il Codice della Navigazione a partire dal 2015,
    -Tempo perso cercare di fargli entrare in testa la truffaldina maniera con cui si cerca di trasformare il regime concessiorio in diritto di superficie, ben consci dell’inapplicabilità di tale regime sul suolo DEMANIALE;
    -Vano, lo sforzo di rappresentargli lo sfregio inflitto ad ogni regola e norma di LIBERO MERCATO e di TRASPARENZA che il decretuzzo stile-socialista dei suoi gerarchi hanno messo assieme, che invece dovrebbe essere patrimionio di un partito liberista a cui si vanta di appartenere. …;
    -Missione impossibile cercare di stimolare la sua coscienza civica circa lo SCANDALOSO scippo che viene operato ai tutti i CIttadini del SUOLO DEMANIALE;
    – Incredibile che non si ponga a tutela dell’ambiente e della indiscriminata cementificaizione che si scatenerà……
    NON SERVE A NULLA.