IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, la Lega all’attacco di Avogadro: “Si è servito del partito per i suoi affari”

Alassio. “Siamo veramente arrivati al punto di non ritorno della vergogna per l’ex leghista e candidato sindaco della lista pseudo civica (rossa), addirittura definisce leghisti coloro che una tessera non l’hanno mai avuta e cosa veramente più ridicola egli stesso si definisce leghista. Personalmente lo definirei un “passeggero” del Movimento (ed in movimento), ne è salito e sceso quando più gli è convenuto senza farsi scrupolo alcuno di leghisti, amici e parenti”. Così il segretario provinciale della Lega Nord Paolo Ripamonti attacca il candidato sindaco della lista “A come Alassio” Roberto Avogadro.

“L’autobus Lega Nord all’ex senatore è sempre e solo servito per farsi allegramente gli affari suoi, si è garantito due mandati da sindaco e una pensione da senatore grazie all’autobus Lega, diciamo che più che un sindaco e senatore è sembrato un dipendente della ex Sar. Vergognarsi di coloro che ti appoggiano è pura e semplice ipocrisia, l’errore non lo fa chi è orgoglioso di cosa e chi rappresenta, ma bensì chi se ne frega di usare questo o quello per il proprio tornaconto fino al punto da vergognarsene. Il mio plauso va invece al candidato consigliere Bogliolo (Pd) che, sicuramente in barba al diktat dell’ex leghista, ha chiamato il suo compagno di partito Burlando chiedendogli sostegno, certamente e giustamente (per lui) essendone orgoglioso. Mi auguro che giunga presto il 17 maggio, giorno in cui tutto questo fastidioso rumore di fondo sparirà per lasciare spazio a Luca Villani, persona educata, corretta e civile, che parla di sé e non degli altri, che fa proposte costruttive, non dice cattiverie sugli altri e non fa polemiche”.

“Un candidato della Lega Nord che non godrà di una pensione da senatore, e che neppure abbandonerà Alassio, né investirà i suoi soldi altrove, da uomo serio e di parola che ama la sua città e la sua gente, che per essa si è messo in gioco rinunciando a qualunque tipo di compensazione o paracadute politico annunciando le proprie dimissioni da assessore provinciale a prescindere dal risultato. La sfida caro ex e’ proprio questa scegliere tra chi ha sempre solo preso e chi invece rinuncia ai propri privilegi in ragione della propria coerenza” conclude Ripamonti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roberto Avogadro

    Villani non fa polemiche perché anche per questo c’è già chi le fa per lui, come succederà per le altre cose se malauguratamente venisse eletto. Ha già i suoi killer che sparano… balle. Non penso che sia Ripamonti che può dare patenti a chi può definirsi leghista e chi no. Io sono stato leghista quando lui non sapeva neanche cosa volesse dire e fatto tante di quelle cose per la Lega che lui non riuscirebbe a fare neanche se vivesse, come gli auguro, fino a 100 anni. Si può essere Leghisti anche senza tessera e poltronisti anche con la tessera della Lega in tasca. La Lega ad Alassio non esiste, è stata massacrata dalla poltronite, da quelli ai quali io andavo a dire facciamo qualcosa contro l’abusivismo commerciale e loro mi dicevano “io devo fare l’assessore ancora per due anni e voglio vivere tranquillo!” (Ho testimoni!!!) Ripamonti mi dica 5 cose che la Lega Nord ha fatto in questi ultimi 5 anni ad Alassio. Adesso, sempre per poltronite, si è prestata ai giochi sporchi di Melgrati che ha usato la faccia pulita di Luca Villani per cercare continuare a comandare ad Alassio.

  2. Ippolito
    Scritto da Ippolito

    Ripamonti ma che ci racconti. Villani ha bisogno del suggeritore una volta si chiamava gobbo in teatro perchè se no è in imbarazzo a rispondere alle domande nei confronti se poi toccasse a te rispondere ci vorrebbero almeno 24 ore perchè sei lento lento molto lento lentissimo, ma sei fatto così e la Lega si accontenta, un ex coordinatore della Lega di Alassio dimissionato per l’affare spiagge comunali, un coordinatore attuale che distrugge l’auto all’ex sindaco perchè non è buono a guidare un tantal’è. Ma fate piangere altro che ridere.
    Siete diventati un partito di affaristi con Bossi che fa eleggere il figlio incapace di superare un semplice esame di maturità per ben tre volte e prende uno stipendio che è rubato alla collettività. Vergognarsi no Ripamonti.

  3. Scritto da Biagio MURGIA

    Parole sante, PAOLO, PAROLE SANTE…… Ma la riconoscenza ed il rispetto per gli altri CERTE PERSONE non sanno nemmeno dove stanno di casa…Forza LUCA facciamo vedere che NOI manteniamo ciò che diciamo e che promettiamo MANDIAMO A CASA QUESTI VENDITORI DI FUMO E DI UTOPIE….