IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domani taglio del nastro numero uno per il porto turistico di Loano foto

Loano. Prima inaugurazione alle 11 di domani, venerdì 6 maggio, per il nuovo porto turistico di Loano. “E’ un sogno che si realizza e che la comunità locale attende dai tanti anni” è il commento di Nicola Fallica, vicepresidente della Marina di Loano. “Grande spazio anche alla vela e al movimento loanese grazie alla collaborazione con il Circolo Nautico. La vela sarà uno dei fiori all’occhiello, è uno sport praticato anche fuori stagione e permetterà di attrarre nuovi clienti nei mesi invernali”.

Un porto turistico da 1.400 posti barca con un investimento complessivo per la città di Loano stimato in 100 milioni di euro. In tutto 360 mila metri quadri di concessioni per la nautica. La grande novità annunciata da Nicola Fallica sarà la rivisitazione delle tariffe per il posto barca, con il preciso obiettivo di recuperare i diportisti locali in fuga per i prezzi notevolmente cresciuti in questi anni. Insomma ci sarà spazio anche per la piccola nautica. “Rivedremo il nostro profilo tariffario per venire incontro alle esigenze dei nostri ex clienti, che tra l’altro potranno contare sui servizi e le strutture del nuovo porto turistico. La nostra volontà è infatti allineare le tariffe sulla base delle difficoltà attuali del settore” ha detto Fallica.

Quanto agli spazi commerciali: “I prezzi sono allineati alle tariffe che circolano a Loano, la scommessa sarà vedere se il nostro porto diventerà anche un baricentro commerciale per la cittadina loanese. Vedremo assieme ai nostri partner di adeguare le tariffe in relazione all’andamento della nuova struttura” ha aggiunto Fallica.

Per Paolo Ligresti, vicepresidente della Marina di Loano, si tratta di “un’opera straordinaria, un fiore all’occhiello per tutta la regione”. “Un progetto lungo ma che fa concorrenza ai porti della vicina Francia – ha detto Ligresti – Per il nostro gruppo è stata un’opera importante, dal punto di vista economico e di investimento di tempo. Cercheremo di andare incontro alle esigenze anche dei piccoli diportisti, in particolare nei primi anni, di modo che possano rendersi conto di quali e quanti servizi vengono offerti qui. Più che di agevolazioni tariffarie cercheremo di ‘agevolare’ la conoscenza del porto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giasone

    fallica e specializzato in queste figure sono anni che si fa bello promettendo cose alla plebe che puntuamente il barone non mantiene
    forse quello è il suo lavoro
    considerato quanto verrà pagato non mi sento di biasimarlo

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Con una concessione di 80 ANNI avete certamente tutto il tempo di sperimentare a vostro piacimento ogni sorta di combinazione comerciale:

    – prezzi alti ora e fuggi fuggi generale e poi ribassare come avete fatto finora (…strana teoria commerciale) con malcontento generale e figura da besughi che avete fatto fare a Vaccarezza&accoliti;

    – prezzi invitanti ora, andare a supplicare quelli che sono fuggiti per riacchiapparli e poi… rialzare (quello che avreste dovuto fare)

    – prezzi alti ora e prezzi alti domani con Porto VUOTO, Loano bloccata, commercianti del porto (PLEBE) incazzati neri, amministratori in imbarazzo.

    – prezzi bassi ora e prezzi bassi domani (tanto con 80 di concessione prima o poi recupererete) e a quanto pare non mi pare che ci sia tutta questa smania di fare profitto….

    … Avete in mano il destino di Loano… grazie all’aculata e sapiente amministrazione civica e non ve lo puo’ “menare” nessuno: l’iniziativa privata ha il possesso e l’esclusivo controllo di un BENE DEMANIALE. Entro la recinzione dell’area la sovranità popolare e la volontà degli amministratori valgono meno di un due di picche….

    Una domanda: cosa si intende per “i prezzi sono allineati alle tariffe che circolano a Loano…” ? Secondo voi 400€/m2/anno è un prezzo allineato alla realtà commerciale loanese?…
    Le osservazioni di Fallica sono quanto mai mirate ed opportune: rilancio della vela, andare incontro al piccolo diportismo e ai locali residenti, rilanciare tutto l’indotto che gravita attorno ad un porto. Questa è la maniera di rilanciare anche il paese che vi opspita e di fare qualcosa per l’economia locale.
    Ma…occorre essere chiari: sino ad oggi perchè avete fatto l’esatto contrario????
    MI auguro che gli emolumenti che lei percepisce siano adeguati, anche a compensazione della figuraccia (poco manageriale) che il gruppo le ha fatto sopportare …per aver intrapreso una strada esattamente OPPOSTA a quella che ora ci si ripromette di voler seguire…..:-)
    Le faccio i migliori auguri, Sig. Fallica, perchè ho intuito che Lei, persona a modo e gentile, ha dovuto suo malgrado legare il quadrupede ove Le è stato indicato…

  3. Bach
    Scritto da Bach

    Una cattedrale nel deserto… Pensano di trasformare Loano in una “Loano da bere”, sognando sceicchi miliardari ormeggiati in porto… La struttura è bella, niente da dire, però a Loano è totalmente fuori posto… Senza parlare del vero e proprio stupro ambientale operato per la realizzazione, davvero faraonica, dell’intero complesso…

  4. Scritto da Giorgio C.

    Speriamo che funzioni!