IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Discarica abusiva con materiali pericolosi sequestrata sulle alture di Quiliano foto

Quiliano. I militari della sezione operativa della Guardia di Finanza di Savona hanno sequestrato un’area di oltre 8 mila metri quadrati nel Comune di Quiliano, in località Gombe. L’operazione, scaturita da un monitoraggio organizzato per rilevare eventuali inquinamenti del litorale dell’entroterra e dei fiumi liguri, sta coinvolgendo l’intero reparto operativo aeronavale della guardia di Finanze di Genova e i reparti dipendenti.

L’attività operativa segnalata anche dall’elicottero delle Fiamme Gialle di Genova, durante un a missione operativa, ha permesso di individuare un caseggiato rurale ed un fondo di circa 15 mila metri quadrati in completo stato di abbandono e degrado, tale da indurre i finanzieri a inoltrare una comunicazione alla Procura della Repubblica di Savona.

A seguito della segnalazione il sostituto procuratore Ubaldo Pelosi ha delegato le indagini ai finanzieri congiuntamente agli agenti del corpo forestale dello Stato. Nell’area sequestrata sono stati trovati, in stato di ababndono, materiali pericolosi per l’ambiente e potenzialmente inquinanti per la vicina sorgente.

La zona, posta sotto sequestro, comprende un fabbricato rurale in completo stato di degrado al cui interno sono stati depositati rifiuti di vario genere ed un appezzamento di terreno boschivo nel quale sono stati scaricati in maniera incontrollata, ingenti quantitativi di rifiuti di varia natura, quali fusti metallici, oli esausti, frigoriferi, lavatrici fuori uso, imballaggi, rifiuti solidi urbani, scarti provenienti da apparecchiature elettriche, batterie, materiale derivante dall’attività di demolizione navale, rifiuti derivanti da attività di costruzione e demolizione, vetro, materiale plastico, materiale ferroso e persico una grossa barca da pesca tagliata a pezzi. Sono state inoltre rinvenute parecchie lastre di eternit che come è noto, contengono amianto che sono state campionate dal personale Arpal fatto intervenire appositamente.

Sulla strada comunale antistante il caseggiato sono state rinvenute due autovetture semidistrutte, una roulotte e un’ape Piaggio scaricata nel vicino corso d’acqua. Inoltre l’area in questione è stata interessata da un recente incendio boschivo di ampie dimensioni forse per eliminare altro materiale. Le indagini puntano ad accertare i reali proprietari del terreno interessato, i quali saranno denunciati per inquinamento ambientale e incendio boschivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.