IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Decreto legge balneari, Villani: “Prova che il governo lavora bene per il paese”

Alassio. “Finalmente una buona notizia per gli imprenditori balneari”: così Luca Villani, candidato sindaco del centrodestra ad Alassio, insieme a Marco Melgrati e Mimmo Giraldi, candidati per il Consiglio comunale nella lista PdL e Lega Nord per Luca Villani Sindaco, commentano la bozza di decreto legge che il Governo Berlusconi ha varato ieri nell’ambito del Consiglio dei Ministri.

“Quando il sottosegretario Sonia Viale è venuta la scorsa settimana ad Alassio, ci ha confidato in privato di un provvedimento che il Governo si apprestava ad assumere, che però doveva rimanere top secret fino alla emanazione – proseguono – Siamo oltremodo soddisfatti, e come noi lo saranno le centinaia di famiglie che sono concessionarie di stabilimenti balneari, e che da questa attività traggono il loro sostentamento, soprattutto ad Alassio. Se c’era bisogno è una ulteriore riprova che la coalizione che noi rappresentiamo ad Alassio, e che ha forti collegamenti con il Governo, lavora bene per il Paese”.

“Il ‘diritto di superficie’ per gli arenili che durerà 90 anni e potrà riguardare anche ‘aree già occupate lungo le coste da edificazioni esistenti, aventi qualunque destinazione d’uso in atto alla data in vigore del presente atto, ancorché realizzate su spiaggia, arenile ovvero scogliera’. Questo è quanto prevede la bozza del decreto sullo sviluppo nell’articolo che introduce il diritto di superficie che prevede il pagamento annuale di un corrispettivo all’agenzia del Demanio ‘sulla base di valori di mercato’ e anche l’accatastamento delle edificazioni. Rimane il diritto al raggiungimento della spiaggia. Le vecchie edificazioni esistenti possono essere mantenute solo ‘in regime di diritto di superficie’ che prevede oltre al pagamento del corrispettivo anche l’accatastamento”.

“Dispiace che le opposizioni di sinistra siano insorte contro questo provvedimento annunciato; dovranno spiegare ai concessionari che votano a sinistra perché sono contrari; ancora una volta solo perché questo provvedimento viene dal Governo di centrodestra, anche se il fine è positivo. Anche per Alassio i risultati, in termini di sicurezza per le famiglie e di investimenti sulle spiagge per riqualificare gli stabilimenti non tarderanno a vedersi”, concludono Luca Villani, Marco Melgrati e Mimmo Giraldi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rocch

    se cliccate sul link http://www.ivg.it/2011/05/piano-spiagge-mentre-infuriano-le-polemiche-lue-chiede-spiegazioni/ e leggete l’ultimo post con l’intervista al rappresentante di categoria, noterete che, cosa dai più non rimarcata inizialmente, il diritto di superficie, ridotto, concerne solo l’arenile e non la spiaggia, che dovrà andare di nuovo in asta…non é detto che sia aggiudicata dallo stesso bagno….anzi l’investimento potrebbe essere più basso teoricamente perché il titolare della spiaggia potrebbe piazzare delle sdraio davanti all’arenile e rendere poco appetibile quest’ultimo….non solo se la spiaggia venisse attribuita al concessionario sistematicamente si potrebbe ricreare una lesione del diritto comunitario….

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Hakuna Matata@caro Alvaro Vitali mediatico…. o caro accolito servetto del Partito dell’Amore Mercenario…non credo che cancellando l’account qualcuno se ne accorgerebbe…:-)

  3. Scritto da Girolamo

    Caro Hakuna, 20 anni di concessione, ma da aggiudicarsi con gara. Quindi non è cambiato assolutamente nulla rispetto ai problemi che si prevedevano per il 2015. Il centrodestra ha fatto la sparata elettorale, i bagnini hanno esultato e poi c’è stata la marcia indietro. DOVRESTE VERGOGNARVI!!!
    Nel merito di Alassio credo che Villani possa a stento arrivare al 30%. Tu sei di Alassio e parli con la gente, quindi ti sarai reso conto anche tu che il PDL-Lega non ha più consenso. La vicenda poi di continuare a dare degli imbecilli agli alassini facendo credere che Avogadro è comunista, è francamente grottesca. Per anni Berlusconi (e a livello locale Melgrati) hanno trattato gli elettori da deficienti. La balla dei comunisti non se la beve più nessuno. E ci mancava pure l’ingaggio della sedicente signora che chiama gli anziani alassini a casa dicendo di non votare il comunista Avogadro perchè gli porterebbe via la casa!!! Ma ci rendiamo conto a che livello siete arrivati, o no??

  4. Ciccio Formaggio
    Scritto da Hakuna Matata

    20 anni è già un ottimo risultato, sukate compagni!
    Vi allego un bel calcolo matematico che vi farà capire quanti post dovrete ancora scrivere dall’opposizione:

    La CERTEZZA della DIMOSTRAZIONE MATEMATICA.

    Con due liste:

    VILLANI = 40% (Melgrati aveva il 70% nel 2006)
    RESTO di ALASSIO = 60% (avevano il 30% nel 2006)

    Con quattro liste:

    VILLANI = 40%
    le altre tre liste si dividono il 60% così:

    CASELLA = non meno del 10/15%
    le altre due si DIVIDONO il 45/50%

    RISULTATO MATEMATICO:
    siccome è statisticamente impossibile che una delle due rimanenti liste possa più che doppiare l’altra, unico è il responso:

    VINCE VILLANI!!!

    P.S.: se ho sbagliato cancellerò per sempre l’account su IVG, se ci ho preso spero facciate altrettanto voi “compagnucci”.

  5. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ho letto solo la prima riga,“Finalmente una buona notizia per gli imprenditori balneari”
    Mi è bastato,”finalmente una cattiva notizia per gli utenti delle spiagge” Vi ho sempre votato, ma in questo di sicuro non sono d’accordo con voi.