IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da don Luciano a don Seppia: nuovo caso di pedofilia sconvolge la Chiesa

Dopo aver scosso il Savonese (con l’arresto e la condanna a 7 anni e 8 mesi di reclusione del parroco alassino don Luciano Massaferro accusato di aver abusato di una minore), arriva un altro caso di pedofilia ad agitare questa volta il Genovese.

Si tratta dell’arresto di don Riccardo Seppia, sacerdote della chiesa di Santo Spirito di via Calda a Sestri Ponente arrestato dai carabinieri del Nas di Milano. L’accusa, per lui è di violenza sessuale su minore. Ad incastrarlo, anche intercettazioni telefoniche con frasi da contenuto che gli inquirenti giudicherebbero inequivocabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuliano Bernat

    Se un prete è omosessuale o ha dubbi in tal senso,secondo me ha il dovere di parlarne con i suoi superiori i quali a loro volta devono prendere opprtuni provvedimenti.Lasciamo stare la malattia,non esiste,l’omosessualità è condizione umana,che uno sia prete o no.Ma se una persona compie atti di pedofilia non solo non può essere ministro di Dio,ma neanche può circolare impunemente,è un pericolo sociale che va perseguito penalmente e basta!

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Iosif@… sentiamo un po’…e perchè mai?…solo perchè non la penso come te?A AHHAHAHAHAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Fighter
    Scritto da Fighter

    @ hi-tech, ma almeno hai capito quello che hai detto (scritto)? Spero di no! Altrimenti è proprio come dice Iosif, tu sei ca curare ma tutto per intero.

  4. Iosif
    Scritto da Iosif

    @hi-tech dalle tua affermazioni si deduce che il primo ad avere bisogno di aiuto sei tu!

  5. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    MonkeyD.Rufy@ io non ho tutte queste certezze. L’OMS è quella che in svariate epoche ha riveduto tutti i cardini su patologie e scienza dell’alimentazione, ribaltando a distanza di anni teorie che in certi momenti stirici parevano assiomatiche. Per non pasrlare degli allarmismi ingiustificati relativi alla pandemia che dovrà sterminarci tutti… Con questo mi guardo bene dall’azzardarmi a confutare l’OMS ma…meglio andarci con inpiedi di piombo o , visto l’argomento , con le mutande di lamiera…:-)
    Nessuno puo’ saper ese studi approfonditi ed evoluzione delle metodiche potranno un dì decretare che l’omossessualità è una malattia curabile. Non lo so.
    Altra cosa è la pedofilia sulla quale, no vi è dubbio, pende un incontrovertibile verdetto di devianza patologica.
    A poco valgono le asserzioni dei para-garantisti che ricordano le “normali” perversioni del mondo antico greco tra il VI ed il IV secolo A,C, e anche nel resto del mondo, raffrontate con il livello culturale che la storia ci ha permesso di raggiungere. Quando sento queste scempiaggini mi si rizzano i capelli… anche se non si puo’ fare a meno di prenderne atto.
    Non ho elementi nemmeno per poter esprimere un dubbio circa una potenziale quanto aleatoria connessione che potrebbe sussistere tra la pedofilia e l’omossessualità. Ma qualche tesi esiste e il Cardinal Bertone ne ha parlato , non senza accese polemiche.

    Che dire: se uno vuol fare il prete sarebbe meglio che, vista la delicatezza della funziione, venisse assogettato a preventive accurate analisi e sottoposto a tutti i ters psico-attitudinali del caso, ancor prima di fargli studiare teologia.