IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Crisi del centrodestra, Gambaretto: “Dimissioni vertici provinciali di Pdl e Lega”

Savona. Un tapiro “nostrano” che il consigliere albisolese Diego Gambaretto porge virtualmente ai segretari provinciali di Pdl e Lega Nord, oltre che al suo sindaco Franco Orsi.

“Il candidato Sindaco del centrodestra, Paolo Marson, raccoglie un misero 26%, meno della metà del suo diretto rivale, Federico Berruti, che incassa quasi il 58% di voti: la lista Pdl arriva ad un triste 16 e mezzo mentre il Pd raccoglie oltre il 27% – esordisce Gambaretto – I partiti di centrodestra, le segreterie di partito provinciali di Pdl e Lega Nord, escono con le ossa rotte da questa tornata elettorale, a Savona come ad Alassio, roccaforte del centrodestra persa per mano di Avogadro. Questa sconfitta deve portare a riflettere soprattutto il Pdl provinciale guidato da Santiago Vacca che, se fossimo in un altro paese, rassegnerebbe le dimissioni da coordinatore del partito seduta stante per l’enorme figuraccia elettorale”.

“Il senatore Franco Orsi, nel gruppo dirigente che ha guidato le elezioni nel capoluogo, non è riuscito a far eleggere neanche il fratello ed ha fatto andare il centrodestra sotto di 5 punti percentuali rispetto alle elezioni del 2006, in cui aveva chiesto le dimissioni di Enrico Nan, ai tempi coordinatore di Forza Italia – continua Gambaretto – Questa sconfitta è frutto dell’incapacità politica di vertici inetti ed autoreferenziali, che non stanno stare tra la gente e non sanno ascoltare i cittadini. Mi auguro che i gerarchi del PDL provinciale, primo tra tutti il Sen. Orsi, prendano atto della sonora sconfitta e si facciano da parte per il nuovo che avanza e che non ignorino i cittadini savonesi. Ma conoscendo la faccia tosta di chi ha escluso il consigliere più votato della città, l’unico della maggioranza senza incarichi, tutto rimarrà com’è…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    caro diego hai ragione era già tutto previsto e come sai nessuno rassegnerà le dimissioni anzi si troveranno colpe ad altri ad esempio” la colpa è di quelli come diego gambaretto che non perdono occasione per denunciare la mancanza di democrazia all’ interno del PDL. Lui è sempre a polemizzare e questo non è il momento di polemizzare “ oppure queste parole parlano molto chiaramente Villani lascia il Comune in lacrime, Ripamonti: “Siamo amareggiati, gli alassini non hanno colto voglia di rinnovo” capito sono sempre gli altri che non colgono o non capiscono.. ma per favore…..

  2. leva1974
    Scritto da leva1974

    certo, se nel centrodestra ci fosse democrazia sarebbe giusto ciò che dice Gambaretto…