IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controlli mirati sulle strade ingaune: multe per guida con telefonino e senza cinture

Albenga. Prosegue la campagna “Albenga Sicura”, ondata di controlli mirati per uso del cellulare e per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza promossa dal Comando di Polizia Municipale ingauna ed effettuata dagli agenti in alcune delle strade più trafficate della città.

Nei giorni scorsi, l’azione delle Forze dell’Ordine si è concentrata nei pressi della rotonda in direzione strada provinciale 582, dove sono state accertate diverse violazioni, cinque per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, cinque per utilizzo del telefono cellulare, una per guida contromano, una per circolazione con veicolo già in precedenza sospeso dalla circolazione per non aver effettuato la prescritta revisione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. cyberdave
    Scritto da cyberdave

    x mugugno libero:
    non era quello lo spirito del commento….. vedila così: facciano pure tutte le contravvenzioni che vogliono, ma non si mascherino dietro alla parola SICUREZZA… così è troppo facile!! e vale per TUTTE le forze di polizia!! una campagna per la SICUREZZA (a mio modo di vedere, che non è detto sia quello giusto) parte dell’insegnamento del comportamento sulle strade e non dal rispetto di 3 norme: cinture, uso di apparecchiature telefonche e, come diceva hi-tech, telelaser…. il codice della strada è composto da circa 250 articoli….. certo, con quei 3 li si fa presto a fare “sicurezza”…. tutto qui!
    il granpremio s.fedele-lusignano (come il via dalmazia-viale cheguevara-viale 8 marzo) sono buoni esempi, l’incrocio via dalmazia-via patrioti un’altro esempio, ma ce ne sono moltissimi altri

  2. LITTLE GUM
    Scritto da LITTLE GUM

    c’è un unica soluzione a tutto questo….. andare a 50 km/h comprare un kit vivavoce da 20 euro…. e cosi i soldi ce li teniamo in tasca noi!!!
    roberto 2 hai perfettamente ragione il problema è che abbiamo delle infrastrutture degli anni 60 -70 ma il traffico veicolare del 2010….
    e pensa che, chi ci comanda invece di fare,per esempio, l’aurelia bis pensa a fare delle belle rotonde…..

  3. sampei29
    Scritto da sampei29

    Non posso che condividere il commento di cyberdave dalla prima all’ultima parola!

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Dopo le multe alle pericolosissime biciclette sul ponte ora anche i criminali con i telefonini e senza cintura..! Il comune ha bisogno di soldi e sono partite le opportune direttive per il Comando di PM. Prevedo intensificazione anche dell’uso del telelaser.
    La cosa triste e poco strategica che i mandanti non contemplano è il boomerang di ritorno dell’opinione della cittadinanza, che ormai sgamata, sa perfettamente come vanno le cose. Il quadretto sarà completo con l’imminente flop della viabilità di via al Piemonte.
    Che strateghi questi dilettanti!!!!!!

  5. Scritto da roberto 2

    Ora che e’ stata riaperta la sp6 abbiamo anche la possibilità di assistere al Gran Premio di S. Fedele e Lusignano.
    Intervenite numerosi!
    Pazzi al volante e Polizie assenti!