IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cisano si rifà il look: terminati il recupero delle mura storiche e lavori per nuovi park

Cisano sul Neva. Sono terminati con oltre 5 mesi di anticipo, nel centro storico di Cisano sul Neva, i lavori autorizzati dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria per valorizzare gli spazi circostanti le mura urbane risalenti al 1274, tramite interventi che permettano di cancellare i segni del tempo dalle strutture storiche, eliminare i danneggiamenti causati dagli agenti atmosferici ed abbattere lo stato di degrado sulla strada del centro cittadino causato dall’eccessivo traffico veicolare e dal gran numero di auto in sosta.

L’intervento avviato a fine dicembre per la promozione del patrimonio culturale e naturale, che prevede tra l’altro il recupero dell’antica Torre Civica e parte della cinta muraria, cofinanziato dall’Unione Europea tramite un finanziamento della Regione Liguria di 474 mila Euro, ha visto la sostituzione della vecchia pavimentazione in porfido del centro storico risalente agli anni ’50, su una superficie di circa 2 mila metri quadrati, con la realizzazione di un nuovo lastricato in granito graffiato ed il posizionamento di lastre di porfido; mentre per quanto riguarda il rifacimento dei sottoservizi del centro cittadino (acquedotto e fognatura, nonché la realizzazione della rete del gas fino ad ora assente), l’intervento è stato interamente realizzato a carico dell’amministrazione comunale per un importo di Euro 80 mila euro; così come la pavimentazione nell’area antistante a Palazzo Gollo, dove è stato realizzato un grosso mosaico raffigurante lo stemma cittadino mediante l’utilizzo di ciottoli colorati, che ha fatto lievitare le spese comunali ad oltre 154 mila euro.

I lavori per il recupero della Torre Civica e del tratto di mura ad essa collegato, invece, che prevedono tra l’altro di limitare i problemi di coesione e stabilità dei singoli elementi lapidei all’interno della torre e l’eliminazione di materiali inadatti utilizzati durante vecchi restauri che hanno coperto parte delle antiche pietre della cinta muraria saranno ultimati entro l’estate. L’intervento all’interno dell’antica struttura serve a limitare i danni causati dai fenomeni di dilavamento delle superfici inferiori alla cornice di gronda ed alla quota di pavimento della cella campanaria, dove la protezione di elementi di laterizio posti in piano, sono ormai in gran parte spariti, mentre gli intonaci antichi dovranno essere conservati e consolidati.

I lavori di recupero che riguardano il tratto delle mura civiche, prevedono la messa in sicurezza e l’eventuale parziale integrazione del paramento murario, oltre alla rimozione e miglior fissaggio di singoli elementi lapidei e laterizi, con riempimento dei giunti con malta a base di calce naturale per garantire l’effetto di muratura facciavista che caratterizza la struttura e l’eliminazione dei residui di vecchi restauri che per lunghi anni hanno coperto le antiche pietre.

“Si tratta del completamento degli interventi effettuati nel centro cittadino nel corso degli anni – dichiara il Sindaco Eugenia Cassisi -. Per accedere a questo contributo abbiamo lavorato molto perchè riteniamo che il centro storico rappresenti l’eccellenza turistica del paese. I villeggianti che vengono nel nostro borgo ne apprezzano la bellezza ma anche il decoro urbano e il suo mantenimento. Nel corso dell’opera, inoltre, abbiamo voluto potenziare tutti i sottoservizi per dare ai nostri cittadini tutte le comodità che esistono nelle grandi città e per fare questo una realtà piccola come la nostra ha dovuto impegnare molte risorse”.

Non a caso, infatti, nella frazione di Conscente del comune della Val Neva, si è concluso l’intervento per la sistemazione di piazza Giovanni Paolo II, dove si concentreranno eventi e manifestazioni organizzati dal Comune, dalla Pro Loco dalle associazioni culturali e di volontariato. Nella futura area attrezzata, sono stati realizzati nuovi collegamenti alla rete idrica, a quella fognaria e per la distribuzione del gas, nonché la realizzazione di due servizi igienici e una nuova isola ecologica per una più funzionale collocazione dei cassonetti della raccolta dei rifiuti differenziati.

Nell’area sportiva della frazione di Cenesi, invece, si stanno concludendo i lavori per la realizzazione di regolamentari campi da bocce esterni, che nel mese di giugno saranno in grado di ospitare un importante torneo al quale parteciperanno 63 squadre di rilevanza nazionale. Nel centro cittadino, invece, lunedì scorso sono iniziati i lavori per la realizzazione del parcheggio pubblico di Via Nicolari, per un importo di 150 mila euro che assieme a quello di recente costruzione in via Roma in grado di ospitare 15 auto, hanno consentito all’amministrazione comunale di recuperare nell’ambito del centro storico trenta posti auto e la riqualificazione urbana di aree centrali e particolarmente strategiche per posizione e fruibilità.

“Negli ultimi anni, Cisano ha vissuto un forte aumento demografico – conclude Cassisi -. Abbiamo sentito il dovere di ampliare i ricoveri per le auto per evitare soste selvagge soprattuto in prossimità del centro storico. Grazie al recente parcheggio realizzato nella frazione di Conscente su un terreno di proprietà comunale, quello recentente inaugurato in via Roma e quello che sarà realizzato a breve nel centro cittadino, Cisano sul Neva si prepara ad essere sempre più accogliente per i numerosi turisti che si recheranno nel borgo durante la prossima stagione estiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.