IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, ubriaco “molesto” aggredisce per la terza volta un carabiniere: fermato

Cairo M. E’ un record ben poco edificante quello raggiunto da Guglielmo Franco, 57 anni, arrestato per ben tre volte in poco più di un mese.

La prima, il 10 aprile scorso a Carcare, quando è riuscito in poche ore ad “aggiudicarsi” una denuncia per ubriachezza molesta per poi finire in manette con l’accusa di lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale; la seconda, il 10 maggio scorso, a Cairo Montenotte, quando ha fatto irruzione nel giardino dell’abitazione privata del carabiniere che lo aveva arrestato un mese prima, distruggendo fioriere e tutto che ha trovato lungo il suo cammino per poi continuare la sua “caccia all’uomo” nella caserma cairese dove il carabiniere è in servizio (in questo caso le accuse accumulate sono: oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni personali, violazione di domicilio).

L’ultimo capitolo da aggiungere al suo triste curriculum è andato in scena questa notte quando Franco, ubriaco alla guida, non solo non si è fermato all’alt imposto da una pattuglia, ma ha anche cercato di investire un militare. Di qui un inseguimento fino a Piana Crixia dove l’uomo è stato bloccato ma, nonostante tutto, ha tentato l’ennesima mossa disperata: ha preso a pugni un militare che ha riportato anche graffi al collo e al volto per una prognosi di 12 giorni. Per lui, l’accusa è di guida in stato d’ebbrezza, lesioni personali, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutti in paese conoscono il vizietto di Franco che, perennemente ubriaco, se la prende con i propri familiari. Il 10 aprile, infatti, l’uomo aveva aggredito il figlio 18enne della sua convivente e la fidanzatina. Di qui l’escalation di violenza, in particolare contro i carabinieri che ormai, una settimana sì e una no, si ritrovano a dover avere a che fare con lui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. red1966
    Scritto da red1966

    concordo con @giudice… questo è un ubriacone di professione ed un violento menefreghista di qualsiasi regola sociale ma soprattutto un pericolo per tutti quelli che incontra sulla sua strada… sia a piedi che in auto… rinchiudetelo per lungo tempo altrimenti la prossima volta potrebbe davvero “scapparci il morto”

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    quoto surfista: mi chiedo se i capi di imputazione non prevedano la custodia cautelare???!!!???… La cura-Pirata mi sembra quindi la migliore…:-) Prendano spunto i Giudici.

  3. pirata
    Scritto da pirata

    Ricovero per un decennio, in una comunità di recupero per le dipendenze. Nel mese di maggio del 2021, si riapra la porta per vedere come và e poi si deciderà se può tornare un degno membro della società civile!!!

  4. cabraloca
    Scritto da Franco

    Un po’di galera e una bella man di botte dai secondini….oltre al divieto di entrare in qualsiasi bar. Forse la capirebbe.

  5. Scritto da surfista

    MA PORCA T….IA, MA PER ANDARE IN GALERA COSA BISOGNA FARE??????????????????????????????????????????????????????????????????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!>