IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Burlando risponde agli studenti: “Sto invecchiando, giusto cambiare…”

Più informazioni su

Regione. Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando ha confermato agli alunni della scuola media Strozzi di Genova la sua volontà di lasciar il posto a qualcun’altro una volta terminata la legislatura regionale. “Sto diventando vecchio”, credo che “sia arrivato il momento di fare crescere altri”.

“Anche se mi piace molto farlo” ha spiegato. Burlando, 57 anni, ha ancora quattro anni di legislatura davanti ma gli studenti gli chiedono lo stesso se rifarà il presidente: “una risposta a questa domanda in un programma radiofonico mi ha già creato dei problemi – ha spiegato -, penso però che, parlando in generale, sia arrivato il momento di fare crescere altri. E’ più giusto cambiare”. Burlando ha spiegato ai ragazzi che “mentre per i Comuni e le Province ci sono dei vincoli e non ci si può presentare più di due volte, in Regione non ci sono limiti e potrei anche ricandidarmi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bach
    Scritto da Bach

    Bravo Burlando! Altro che il 75enne di Palazzo Grazioli…

  2. Scritto da mamma critica

    ma chi te vota piu’?

    dopo il voltafaccia sul carbone, caro, …………..a casa
    te , renatina e i dodici apostoli

    tutti a casuccia vostra

    e’ ora di cambiare aria

    ciao da una che ti ha votato le prime amministrative ed e’ terribilimente pentita perche’ si sente presa in giro sui problemi ambientali
    e come me siamo tanti, siamo un esercito, che ci teniamo alla salute nostra e del territorio, ed a un futuro sostenibile

    non 4 gatti, neanche 44 e neanche 444
    peccato che non ve ne siete accorti, a domenica………….:-(

    ciao