IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bullismo a Savona: giovane albanese denunciato per rapina impropria

Più informazioni su

Savona. Il momento era ludico e sportivo: la classica partita di calcio fra ragazzi per divertirsi. Quando la palla è arrivata vicina ad un altro gruppetto, uno dei più adulti, un albanese di 19 anni, D.M., ha allontanato il pallone come gesto di sfida. A questo punto ne è nato un diverbio, a seguito del quale il 19enne ha cominciato a minacciare uno dei minorenni, aggredendolo con un pugno in pieno viso.

Nella collutazione il ragazzino aggredito ha perso il telefonino dalla tasca dei pantaloni, occasione per l’albanese di arraffarsi anche il bottino di un nuovo cellulare. L’episodio però è stato oggetto di indagine da parte della polizia, che ha rintracciato il giovane, D.M., e lo ha dennciato per rapina impropria. Il fatto è avvenuto in piazza delle Nazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da protesta

    Questi si muovono in branco,nella maggior parte dei casi…dobbiamo farlo anche noi…

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Bobby75@
    Come non condividere , di ritorno anche io il tuo post…! Parole sante, ma come dici tu oggi la percentuale di ragazzi che ha passato in strada abbastanza tempo per essere “sgamati” è ridottissima. Quella minoranza, purtroppo, non sono i ragazzi normali come potevamo essere noi m,a quelli di un altro livello…pre-delinquenziale.
    Tutto il resto sono, tragicamente, un po’ assuefatti a mondi virtuali poco aderenti alla realtà. Non vorrei fare l’arcaico..ma sono cresciuti con troppa televisione e sanno tutte le complicate regole di internet ma poco di quelle di strada, molto piu’ semplici e potenzialmente, per loro pericolose. Non sono mai stato un violento e ritengo che sia inammissibile istigare alla violenzama…cio’ nonostante credo che oggi valga la pena accellerare i processi di apprendimento di vita a questi ragazzi mandandoli corsi di auto-difesa o di arti marziali, piuttosto che a tennis o lasciarli a casa a giocare a Grepolis…per non dire ..davanti al tv a farsi indigestione della televisione spazzatura del Grande Fratello. Quantomeno, cercare di far capire loro che il mondo è cambiato e che non possono e non devono lasciarsi “mettere sotto”.
    Si spera che non dovranno mai difendersi ma… nel caso…come dici tu meglio una sera in caserma pitosto che al Pronto Soccorso..!
    Riguardo alle etnie.. sdarebbe meglio che tacessi perche…sono sempre passato per quello dell’apertura ai migranti ma non nascondo di non gradire molto tutti quelli dell’est. E’ questione di preferenze e non mi vergono a dirlo nè temo di passare per quello che non sono. Di regola, ritengo si debba essere aperti e ben disposti, senz apregiudizi, ma con questi qui…sono molto piu’ accorto. MI sbaglierò mala penso così. Ciao

  3. Scritto da Bobby75

    @IronMan: ahahahahahahah, si vero… aspetto proprio chi sai tu… sai che paura mi sta venendo…
    @hi-tech. condivido pienamente il tuo pensiero… bisogna solo osservare che, purtroppo, oggigiorno i nostri figli non sono scaltri come eravamo noi… noi fin da piccoli crescevamo in strada e ci abituavamo fin da subito alle sue leggi… il rispetto, la disciplina ed anche a sapersi difendere da soli quando in difficoltà. Ormai i ragazzi non posso più giocare in strada, i cortili sono tristemente deserti e questo ne va a discapito della loro spigliatezza sociale… e con questi soggetti che incombono, è un bel problema… ormai sono ovunque, per strada (loro ci stanno), nelle scuole, nelle attività sportive… ci hanno ormai accerchiato. Io forse sbaglio, ma a mio figlio insegno: rispetta tutti, non prevaricare e non attaccare nessuno: ma se viene attaccato, rispondi con gli stessi mezzi senza timore. Perchè se ti fai mettere i piedi in testa poi fai i conti anche con me. Meglio passare un giorno in caserma che un mese in ospedale.

  4. joeblack
    Scritto da joeblack

    Andemmu a bagascie, nun a arcore, ma cangia pocu.

  5. IronMan
    Scritto da IronMan

    @red, @folgore, @bobby, @belan . . ACCIDENTI CHE AFFERMAZIONI !! adesso arriveranno i soliti “perbenisti all’amatriciana” che diranno che siete RAZZISTI, INTOLLERANTI e FASCISTI !! si, dai . . li conosciamo tutti questi qui . . . sempre pronti a fare i bulicci con il c..o degli altri (passatemi questo “francesismo”) . . . comunque IO LA PENSO ESATTAMENTE COME TUTTI VOI !!