IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, Join the Game 3vs3: Loano Garassini terzo tra gli Under 13 foto

Più informazioni su

Loano. I quattro moschettieri del Loano Garassini (Tommaso Oxilia, Nicolò Altamura, Riccardo Fumagalli e Federico Tassara) hanno portato in alto, nell’olimpo del basket nazionale che conta, i colori del basket loanese e del basket ligure, classificandosi al terzo posto in Italia per la categoria Under 13 3vs3 al Join the Game.

Il torneo nazionale, a Caorle, ha visto la partecipazione delle rappresentative di 20 regioni per le categorie maschili e femminili, Under 13 e Under 14: ben 320 fra ragazzi e ragazze di tutta Italia.

Le rappresentative liguri femminili Under 13 e Under 14 hanno mancato per poco gli ottavi di finale, entrambe ai punti, totalizzati negli scontri diretti. Non bene la rapprestativa Under 14 maschile: troppo elevato il livello tecnico e fisico dei migliori atleti italiani, del 1997, basti pensare che la formazione di Bergamo, vincitrice del torneo, schierava ben tre giocatori della nazionale Under 14, con il playmaker di categoria più forte d’Italia.

L’avventura per i quattro campioncini loanesi è stata invece, a sorpresa, un percorso coronato di successi. Il primo girone di qualificazione combattutissimo ha visto i loanesi vincitori senza neppure una sconfitta, con il leader Tommaso Oxilia protagonista di vere prodezze cestistiche contro le migliori formazioni italiane: Caserta, Pesaro, Padova, Aosta.

La squadra di Loano passa quindi il girone come prima e diventa la vera rivelazione del torneo. A sopresa la Virtus Bologna viene elimina dal torneo così come altre squadre con grandi tradizioni cestistiche. Le formazioni restanti cominciano a temere il quartetto proveniente dalla lontana Loano, di quella Liguria tanto denigrata per i risultati del basket in campo nazionale e, tutti, nell’ambiente si informano chi siano “quei 4 liguri”, e chi è soprattutto Oxilia, il talento loanese di ben 192 centimetri nato nel 1998.

Il sogno continua domenica mattina, con gli ottavi di finale. Il percorso dei loanesi prosegue ancora, a sorpresa. Sono vincitori contro squadre restanti di qualità tecnica superiore alla media. La formazione loanese passa quindi il girone degli ottavi come prima battendo nello spareggio una formazione di Bergamo, per definire le quattro finaliste del torneo.

Nella semifinale, il sogno si interrompe e i loanesi, subiscono la prima sconfitta di pochi punti, la più pesante moralmente, ad un passo dalla finale per il titolo italiano, contro Caserta che il giorno prima era stata battuta dai liguri con una vera prova di carattere.

La finale vede però vincere la formazione di Casale Monferrato, molto preparata tecnicamente, contro i casertani che vi giungevano provati dallo scontro contro i loanesi. Casale si laurea così campione d’Italia per la categoria Under 13 maschile 3vs3 del Join the Game 2011.

L’allenatore Emanuele Campisi commenta così il risultato ottenuto dalla formazione loanese: “Tanta amarezza per non essere riusciti a realizzare fino in fondo un ‘super sogno’ inaspettato davvero, ma, tuttavia, tanta soddisfazione e tanta gratitudine verso i miei ragazzi Tommaso, capitan Riccardo, Nicolò, Federico, che ci hanno regalato il terzo posto italiano, indice del buon lavoro che sta svolgendo in umiltà, la nostra società Basket Loano del presidente Vignola”.

“Voglio aggiungere infine – prosegue – che, come liguri ma soprattutto loanesi, ne siamo usciti a testa alta contro validissime formazioni, con l’ammirazione e gli applausi di tutti gli addetti ai lavori del mondo del basket nazionale. In tanti anni di finali nazionali del Join the Game mai nessuna formazione ligure è arrivata così in alto. Tommaso Oxilia, il nostro leader, si è fatto grande onore alla manifestazione, ricevendo ben due premi individuali, che ci inorgogliscono ulteriormente: il premio come giocatore più corretto Under 13 (premio fair play) e il più importante, quello tecnico quale miglior giocatore del torneo, consegnato dal nostro presidente regionale della Fip Bennati, quale membro commissione delle Federazione Itraliana Pallacanestro, il quale ha fatto i complimenti ai nostri quattro campioni per il risultato ottenuto per tutto il basket ligure”.

Nelle foto sotto: la squadra di Loano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.