IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Baseball, serie B: finale da urlo e doppia vittoria della Cairese sul Rajo Rho

Cairo Montenotte. La Cairese mantiene l’imbattibilità casalinga dopo la doppia vittoria contro la formazione milanese del Rajo Rho grazie anche ad un recupero mozzafiato dal 9 – 0 nel secondo incontro.

Nonostante le numerose assenze e gli infortuni di Luca Celli e Daniele Berretta i biancorossi scendono in campo determinati ad offrire una prova di carattere contro un avversario molto temibile che, dopo aver disputato lo scorso anno la finale dei playoff per la serie A, quest’anno ha ottenuto risultati altalenanti ma rimane pur sempre una compagine di grande spessore ed esperienza.

Nel primo incontro Lunar ripropone Davide Berretta come partente ricevuto da Barlocco schierando Sandini a destra, dopo le convincenti prestazioni in quel ruolo. La difesa inizia subito bene con un bel doppio gioco ed uno strike out a chiudere il primo inning, mentre in attacco Bellino e Sechi segnano i primi due punti. Nei due inning successivi Berretta concede qualche base di troppo ma la sua difesa lo aiuta molto in particolare al terzo con lo spettacolare out a casa con una cannonata di precisione dall’esterno sinistro di Roberto Ferruccio. Al quarto la Cairese torna a segnare con Ferruccio spinto da Barlocco, mentre al quinto Sandini manda a punto Bellino e poi segna sulla valida di Vottero.

Al sesto inning Berretta inizia a dare segni di affaticamento e Lunar chiama dall’esterno sul monte Roberto Ferruccio che però fatica un po’ a trovare l’efficacia subendo 3 punti. Il tentativo di recupero del Rajo si spegne però al settimo quando i biancorossi riempiono le basi, segnano un punto su battitore colpito e poi altri due sul lungo doppio a sinistra di Burgos. Mentre Ferruccio e la sua difesa chiudono due inning con 6 battitori, all’ottavo la Cairese spinge sull’acceleratore e segna altri 4 punti consolidando notevolmente il vantaggio, rendendo inutile il punto segnato al nono dagli avversari e chiudendo il match sul 12 – 4.

Tutta un’altra storia il secondo incontro in cui il leggero infortunio di Daniele Berretta costringe Lunar a sperimentare come partente Umberto Palizzotto, ricevuto dal fratello Carlo. La tensione e l’emozione giocano un brutto scherzo al giovane lanciatore che fatica a trovare la zona dello strike concedendo 3 basi e subendo due valide. Lunar interviene immediatamente chiamando sul monte Mattia Deandreis, altro promettente giovane frutto del rigoglioso vivaio cairese. La cura funziona e, con un bel doppio gioco seguito da un’assistenza in prima dello stesso Deandreis, i biancorossi riescono a chiudere l’inning in svantaggio di 3 punti. In attacco però per ben 3 inning i ragazzi di Lunar non riescono a combinare un granché mentre gli ospiti spingono mettendo sotto pressione la difesa che concede un po’ troppo arrivando al pesante passivo di 9 – 0 al quarto inning.

Nella seconda metà della stessa ripresa però Burgos batte la carica spingendo a casa ben tre punti con un profondo doppio tra gli esterni e segnando lui stesso sulle azioni successive. La Cairese è lanciata alla rimonta e segna ancora con Riccardo Ferruccio su volata di sacrificio di Sechi ma una contestatissima chiamata arbitrale in seconda sulla rubata di Pascoli interrompe momentaneamente la corsa dei biancorossi. I 5 punti segnati rinfrancano tutto il gruppo che in difesa chiude il quinto e sesto inning a zero mentre negli stessi recupera ancora punti portandosi ad una lunghezza con i bei doppi di Sandini e ancora Burgos. Al settimo Lunar rivoluziona la difesa, condizionato dall’espulsione di Riccardo Ferruccio mentre Deandreis, dopo una prestazione assolutamente convinciente, accusa la stanchezza e concede due basi consecutive costringendo il manager biancorosso a richiamare nuovamente Roberto Ferruccio sul monte. Nonostante l’impegnativo compito, dopo aver giocato due partite all’esterno e lanciato già 4 inning, Ferruccio non si tira indietro e nei tre inning finali limita i danni subendo 3 punti, nonostante l’aggressività degli avversari che cercano in tutti i modi di mettere in sicurezza il proprio vantaggio. All’ottavo Sechi piazza un lungo triplo a destra e poco dopo Daniele Berretta, entrato all’esterno nel giro delle sostituzioni, lo imita e lo spinge a casa segnando un punto pesante. Al nono inning la Cairese si presenta alla battuta con un gap di 3 punti da colmare e con la ferocia di un leone affamato incomincia a martellare di valide gli avversari, prima con Franco Cabrera, poi con Bellino, Sechi, Sandini ed alla fine ancora Roberto Ferruccio che spinge a casa il punto della vittoria mettendo la ciliegina sulla torta alla sua impegnativa giornata.

Il risultato finale è di 13 – 12, con il pubblico in piedi ad applaudire l’incredibile rimonta dei biancorossi, i quali, ancora una volta, hanno dimostrato che sul loro campo non fanno sconti a nessuno mentre si godono la quarta posizione in classifica aspettando il Lodi, prossima avversaria domenica 5 giugno a Cairo e squadra più forte del girone, ancora imbattuta, alla quale i ragazzi di Lunar cercheranno di dare del filo da torcere.

Nella foto Sandini alla battuta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.