IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arresto Drocchi: mercoledì interrogatorio davanti agli inquirenti

Vado L. Sarà ascoltato probabilmente mercoledì Roberto Drocchi, l’ex capo dell’ufficio tecnico del Comune di Vado Ligure, e presidente del Riviera Vado Basket, accusato di aver preso mazzette per centinaia di migliaia di euro dalla ScavoTer dei fratelli Fotia, “mascherate” da sponsorizzazioni sportive per la squadra vadese.

Lo snodo principale per gli inquirenti è stabilire se quei soldi – oltre 340 mila euro tra 2006 e 2009 – sono stati effettivamente versati alla società. In caso contrario, bisogna capire dove siano finiti quei soldi, visto che nel bilancio del Riviera Vado compaiono cifre dieci volte inferiori. Gli inquirenti si stanno concentrando sulla scoperta di doppie fatture che farebbero pensare che i fratelli Fotia non abbiano mai versato quelle cifre e che Drocchi, in questo modo, avrebbe consentito loro di fare del “nero”.

Allo stato attuale delle indagini, però, Pietro Fotia è accusato solo di aver beneficiato di false fatturazioni effettuate da società cartiere e di aver ottenuto da Drocchi appalti publbici in cambio di mazzette.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    @resist
    Ma la tua è una fissa, c’è una cosa al mondo che non spieghi e non ne metti come causa i tagli?!
    Se oggi ci sono i tagli evidentemente è perchè ci sono stati decenni di sprechi!
    Se la magistratura avesse lavorato bene in questi 50 anni invece di impiegare 15 anni per una sentenza CIVILE in 1° GRADO, 4 anni per motivare una sentenza liberando un boss mafioso condannato a 27 anni di galera forse oggi non ci sarebbero i tagli!!!
    E’ finito il periodo delle vacche grasse con i finanziamenti a pioggia, ora se vuoi i soldi te li devi meritare!

  2. Scritto da Resist

    Certo vale sempre la presunzione di innocenza fino a condanna definitiva…comunque le accuse sono pesantissime e la Magistratura dovrebbere avere la possibilità di agire in fretta con tutti gli strumenti necessari, mentre si continua a toglierle mezzi e finanziamenti.

  3. red1966
    Scritto da red1966

    …”Allo stato attuale delle indagini, però, Pietro Fotia è accusato solo di aver beneficiato di false fatturazioni effettuate da società cartiere e di aver ottenuto da Drocchi appalti publbici in cambio di mazzette”… Solo?… direi che non è cosa poco!!!!