IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antonio Di Pietro a Savona a fianco di Federico Berruti: “Le amministrative spallata al governo Berlusconi” (foto) foto

Savona. Il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, è giunto a Savona in sostegno al sindaco uscente Federico Berruti, in corsa per Palazzo Sisto per il bis del mandato elettorale. “L’Italia dei Valori darà ancora una volta il suo importante contributo per riconfermare Federico Berruti – ha detto prima del comizio Di Pietro – Il peso del nostro partito nella prossima giunta verrà considerato dopo il voto, sulla base dei consensi ricevuti: non inseguiamo posti o poltrone, ma soltanto il buon governo”.

Sulla scelta di una coalizione di centrosinistra ampia, con l’inclusione dell’Udc, l’ex magistrato ha evidenziato: “Non abbiamo pregiudiziali su questa soluzione e siamo d’accordo, a patto però di avere, mantenendole, regole chiare sia sul fronte della linea programmatica sia sulla scelta della classe dirigente, che non deve avere condanne penali”.

Una “santa alleanza” su cui Berruti è tornato a parlare: “Credo fortissimamente in questa coalizione e nel gruppo di centrosinistra allargato all’Udc – ha detto il primo cittadino savonese – Ritengo che sia una formula politica adattabile non solo per le elezioni amministrative, ma anche per quelle nazionali. Un’alleanza che garantisce un forte patto sociale e rappresentanza delle forze riformiste e democratiche del Paese. Per questo la Regione e la città di Savona possono rappresentare un laboratorio per un nuovo centrosinistra a livello nazionale”.

Antonio Di Pietro ha rilasciato un commento anche sul Movimento 5 Stelle, che a Savona esprime un proprio candidato, Milena Debenedetti, e che ha visto giovedì scorso una piazza affollata per l’intervento di Beppe Grillo. “Non basta sempre e solo la protesta – ha affermato il leader dell’Idv – Ma servono proposte e progetti concreti, davvero alternativi all’attuale malgoverno del Paese”.

Sul fronte della politica nazionale, Di Pietro ha ribadito l’importanza politica delle prossime elezioni amministrative, augurandosi “che possano rappresentare una prima spallata all’attuale governo con la volontà dei cittadini di mandare a casa Berlusconi e compagnia”. “La sconfitta di Berlusconi alle amministrative e la vittoria dei sì ai prossimi referendum troverebbero le condizioni politiche per andare ad elezioni anticipate che rimangono per l’Idv l’unica via percorribile per il Paese” ha aggiunto.

Il leader nazionale dell’Idv ha trattato anche il tema dei quesiti referendari oggetto della consultazione del 12 e 13 giugno prossimi, contestando il provvedimento varato dalla Commissione di Vigilanza della Rai sul regolamento par condicio. “E’ un atto che toglie 15 giorni di informazione radio-televisiva alla campagna referendaria. Ho già presentato un ricorso al Tar per chiedere l’annullamento del provvedimento approvato; in secondo luogo – ha annunciato Di Pietro – non rinunciamo al ricorso alla Corte Costituzionale per denunciare una vera e propria violazione nella programmazione televisiva e radiofonica dedicata ai referendume”. In particolare, Di Pietro ha formalmente invitato i cittadini savonesi a partecipare alla consultazione referendaria e a votare sì.

Dalla città della torretta Di Pietro ha anche espresso un giudizio netto sulla nomina dei nove nuovi sottosegretari da parte del consiglio dei ministri su proposta del premier: “Si tratta del pagamento della tangente politica per far restare in piedi il governo a tutti i costi, con una maggioranza comprata. Questo allargamento dell’esecutivo è frutto di un ricatto scellerato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    @hi-tech
    da te non me lo aspettavo, critiche contro la politica contro i politicanti e poi perdi tempo per andare ad ascoltare Di Pietro?
    Penso sia più interessante ascoltare un bimbo di 6 anni che recita la sua prima poesia, anche perchè secondo me parla in maniera più fluente la lingua italiana!

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Cepollina: io c’ero. Anche tu?

  3. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    …se la spallata al governo la daranno di pietro e i 4 gatti, persino meno che per d’alema, che erano in piazza a Savona l’altro giorno ad ascoltarlo Berlusconi può dormire sogni tranquilli….

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    I giovani sono stati arruolati con i metodi scilipotici. Gli invasati fanatici sono pochi e chi lo è se ci pensa bene è fanatico non di idee bensì del fine occulto di queste “idee”: il denaro.

  5. folgore
    Scritto da folgore

    Ma non dovevano essere già una spallate le scorse amministrative provinciali e regionali?!
    Eppure sappiamo tutti come sono finite, mi sa che o cambiano il mago che gli fa le previsioni o a suon di spallate diran addio alle scapole!