IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, taglio del nastro per la nuova residenza protetta “Valmerula” foto

Andora. Taglio del nastro per la Residenza protetta “Valmerula” di Andora alla presenza del presidente regionale Claudio Burlando, dell’assessore regionale alle Politiche Sociali Lorena Rambaudi e del sindaco di Andora Franco Floris. La struttura è soggetta a vincoli molto precisi voluti dall’amministrazione comunale per tutelare in maniera puntuale gli anziani che verranno qui ospitati.

La struttura prevede 65 posti rivolti ad anziani autosufficienti (32 posti) e non autosufficienti (33 posti) e sarà destinata a cittadini che abbiano compiuto i sessantacinque anni d’età ed occuperà il piano terra ed una parte del primo piano. I residenti di Andora godranno di una tariffa privilegiata, inoltre il Comune ha una riserva di otto posto vincolati a casi sociali che verranno esaminati e gestiti dai Servizi Sociali dell’Ente.

Le stanze, tutte a due letti (esclusa una singola) sono tutte dotate di servizi privati, con presenza ai piani di bagni assistiti per i non autosufficienti, piccole cucine ed infermerie. I servizi collettivi sono ospitati al piano semi-interrato con il Centro diurno, le cucine, gli spogliatoi e gli ambulatori ed una palestra per fisioterapia. Le richieste di ammissione dei cittadini residenti saranno sottoposte ad una graduatoria redatta da un’apposita commissione medico-sociale. A gestire la struttura sarà la Cooperarci di Savona, una società cooperativa sociale con grande esperienza nella gestione dell’area terza età e minori.

“Aumenta l’offerta di assistenza per gli anziani in questo territorio, in un momento difficile per la finanza realizzare una struttura del genere è senz’altro un passo importante, in un periodo di tagli a livello nazionale sul fronte dei servizi sociali. Come Regione stiamo valutando le soluzioni alternative per mettere in campo le iniziative necessarie per sopperire alla mancanza di fondi, anche in relazione all’aumento della popolazione anziana” ha commentato il presidente della Regione Claudio Burlando.

“L’aspetto innovativo di questa struttura è tenere assieme residenza protetta, alloggi e centro diurno, una filiera completa per la terza età, una struttura fondamentale per tutto il ponente, un altro tassello per l’assistenza integrata agli anziani” ha commentato l’assessore regionale Lorena Rambaudi.

“E’ un progetto che ci è costato molti sacrifici, ma alla fine ce l’abbiamo fatta, e a costo zero per i cittadini. Una grande operazione anche per la città consentendo di avere sul territorio una struttura moderna e confortevole con assistenza costante e professionale, che presenta elementi innovativi nella sua organizzazione e gestione” ha sottolineato il sindaco di Andora Franco Floris.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.