IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambiente, la Regione Liguria punta sugli acquisti “verdi”

Regione. Gli acquisti della pubblica amministrazione incidono per il 18% sul Pil nazionale e allora la Regione Liguria punta sugli acquisti “verdi”, ecocompatibili, per dare un segnale forte nell’ambito delle strategie e delle azioni per l’ambiente. Ad annunciarlo, a margine del Forum dell’Ambiente 2011, l’assessore Renata Briano, che ha fatto il punto sulle strategie e i progetti per lo sviluppo sostenibile.

“Per questo forum siamo partiti da un principio – ha spiegato Renata Briano – quello che l’ambiente non è una disciplina a sé, ma un modo di operare trasversale, e che la biodiversità può essere motore di sviluppo per il territorio. Tra i comportamenti virtuosi che gli enti locali possono sviluppare per il rispetto dell’ambiente ci sono gli acquisti verdi. Si tratta, infatti, di prediligere acquisti che abbiano un impatto ambientale minore, ma anche un impatto sociale basso, come prodotti realizzati, ad esempio, nel rispetto dei diritti del lavoro”.

“Per attuare questa misura – ha concluso l’assessore – la Regione Liguria ha già costituito un gruppo di lavoro che ha il compito di creare un metodo che poi sarà applicato dagli uffici che si occupano degli acquisti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pab31

    Se i veri problemi ambientali regionali sono questi… Incommentabile…

  2. Scritto da mamma critica

    tante belle intenzioni, encomiabili
    tanto bel marketing verde
    tanto bel green washing
    ma ci scommetto che probabilmente tra pochi giorni daranno ok per ampiamento, tra poco inizieranno i lavori maersk e non si opporrano, faranno tante belle centraline a biomasse nei nostri verdi boschi e se ci va di fortuna – ma di fortuan davvero – si metteranno a bruciare i rifiuti da qualche parte (lontano da dove abitano loro)
    i rifiuti infatt, secondo loro, sono una risorsa

    vi invito a cliccare in internet Patrizia Gentilini, “medici ISDE incenerimento rifiuti” ed a farvi una cultura
    su furani, polveri sottili, diossine nei territori circostanti e nel latte materno che passa ai neonati, molti dei quali restano malformati o intellettualmente deprivati a causa dei metalli pesanti del circondario
    salute, ce n’e’ bisogno

    ciao