IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Palazzo Oddo: le “Quattro Stagioni” di Vivaldi con il quartetto d’archi Grok

Albenga. Sabato 28 maggio, alle ore 21,15, presso le sale espositive del terzo piano di Palazzo Oddo, il quartetto d’archi Grok eseguirà le “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi, immediatamente dopo l’inaugurazione della nuova mostra del veneziano Fernando Masone e del franco-brasiliano Luis Ferraz.

Il quartetto Grok, composto da Fabrizio Ragazzi, violino solista che si esibirà in costume d’epoca, Vincenzo Città, violino, Fara Bersano, Viola e Fabrizio Bruzzone, contrabbasso, presenterà una serata incentrata sull'”Esegenesi delle Quattro Stagioni”, capolavoro del compositore veneto-taggiasco. Il quartetto, in una veste insolita ed irriverente, ricostruirà passo dopo passo la genesi di una composizione che, dopo circa trecento anni, non finisce ancora di stupire ed emozionare l’intera umanità, alternando alle “stagioni” la lettura di brani dell’epoca.

“Questa settimana sarà dedicata al violino e vedrà due esibizioni di grande livello – Così introduce la serata Alessandro Chirivì, presidente della Palazzo Oddo Srl -. Le Quattro Stagioni di Vivaldi la sera di sabato 28 ed il concerto del premio Paganini la sera di giovedì 26, con la violinista miglior classificata dell’edizione 2010, la coreana Dami Kim, accompagnata al pianoforte dal Maestro Ermindo Polidori Luciani, docente di Pianoforte Principale presso il Conservatorio di Genova, eventi che consacrano la Palazzo Oddo a punto di riferimento della grande musica nel ponente savonese”.

Fabrizio Ragazzi si è brillantemente diplomato in violino presso il conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del maestro G. Ballini; successivamente ha intrapreso lo studio della Viola con il maestro F. Merlini diplomandosi con il massimo dei voti presso il conservatorio “G.B. Martini” di Bologna. Si è perfezionato per la musica da camera con F. Rossi e P.N. Masi, diplomandosi come membro del “Nuovo Quartetto Artis” al corso triennale internazionale presso la Scuola di Musica di Firenze. Si è inoltre perfezionato presso il conservatorio “Tchaikowsky” di Mosca con E. Grac e L. Sterliscaia e presso l’accademia Stauffer di Cremona con il M° B. Giuranna.

L’attività concertistica lo ha portato ad esibirsi, sia come solista con l’orchestra che come componente di diverse formazioni cameristiche, oltre che in Italia anche all’estero (Svizzera, francia, Spagna, Portogallo, Olanda, Germania, Danimarca, Romania, Ungheria, Russia, Corea, Cina, Thailandia, India). Nel 1997 e 1998 è stato professore di viola all’Academia National de Lisboa, e componente dell’Orquestra Metropolitana de Lisboa in Portogallo. Si è interessato successivamente di Pedagogia Musicale Infantile, insegnando violino nelle scuole Medie ad indirizzo musicale e fondando la Scuola “Bambini e Violino” di Aguscello.

Collabora con vari enti lirico-sinfonici anche nel ruolo di Prima Viola: Orchestra Haydn di Bolzano, Orchestra Toscanini di Parma, Accademia S. Cecilia, Orchestra Carlo Felice di Genova, Orchestra dell’Opera di Catania, Orchestra da Camera di Trento e Verona, Orchestra da Camera di Bologna, Orchestra Guarneri di Adria, Nuova Orchestra da Camera di Perugia, Orchestra Città di Ferrara, Bordighera Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.