IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, altri 10 posti convenzionati per il nido dell’infanzia

Albenga. “Tuteliamo sempre di più la maternità. Ecco perché abbiamo ampliato sì l’offerta dei servizi alla prima infanzia, dai 12 mesi ai 36 mesi, ma attraverso un piano di convenzionamento lecito anche con le strutture private presenti sul territorio, in accordo con il Dipartimento Salute e Servizi Sociali della Regione Liguria. Ad Albenga, oltre ai sessanta posti dell’Asilo Nido Comunale ‘Roberto di Ferro’, da oggi altri dieci posti saranno riservati all’Asilo nido ‘Fate e folletti’ della Frazione di Leca, in convenzione per i cittadini di Albenga. Con un contributo mensile da parte dei Servizi Sociali di 300 euro a bambino, pari alla differenza tra il costo mensile procapite, pari a 620 euro, e la retta di frequenza al servizio, pari a 320 euro. Inoltre verrà riconosciuta per ogni famiglia una somma ulteriore fino ad un massimo di 250 euro, a titolo di integrazione della retta, in relazione all’ISEE della famiglia del bambino come già avviene al nido comunale”.

Lo dichiara Eraldo Ciangherotti, assessore a servizi sociali, volontariato, politiche giovanili del Comune di Albenga, commentando la stipula della convenzione avvenuta questa mattina, presso il Palazzo Civico, tra il Comune di Albenga e don Tiziano Gubetta, della Parrocchia “Nostra Signora dell’Assunta” di Leca d’Albenga, ente gestore del Nido di Infanzia “Fate e Folletti” sito nelle Opere parrocchiali.

“Dal prossimo anno – spiega l’Aassessore – tutti i bambini dovranno essere iscritti, con domanda da presentarsi all’Ufficio dei servizi sociali del Comune di Albenga, entro il 15 luglio 2011 e verrà redatta una graduatoria. Le famiglie residenti nelle frazioni di Leca e di Bastia,per una migliore gestione della vita familiare ed un maggior rispetto ecoambientale, potranno optare (qualora inserite nelle liste d’attesa comunali) anche a favore del nido di infanzia di Leca, a condizione che il numero di bambini iscritti e ammessi all’asilo nido comunale Roberto Di Ferro sia sempre non inferiore a 60”.

“In tutto – aggiunge Ciangherotti – un contributo annuale alle famiglie, a partire già dall’anno scolastico 2010-2011, al massimo di 60.500 euro, per agevolare chi ha bisogno di aiuto e sostegno per l’accudimento dei figli. Inoltre, abbiamo concesso un ulteriore contributo economico di 50.000,00 euro a favore della Parrocchia Nostra Signora dell’Assunta di Leca d’Albenga, a supporto delle spese per l’avvio dell’attività del nido per l’infanzia ‘Fate e folletti’”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.