IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accorpamento medie di Albenga, i genitori: “Andremo a studiare per due anni in un cantiere?”

Albenga. Il coordinamento spontaneo “Genitori Albenga” interviene nuovamente sull’accorpamento delle scuole medie ingaune nel complesso di via degli Orti.

“Riguardo lo spostamento dei ragazzi delle medie di Albenga in via degli Orti – dichiarano i portavoce del coordinamento – il signor Vazio ha riportato alla luce temi che abbiamo evidenziato più volte fin da febbraio e già dall’inizio di questo dibattito non ci siamo aspettati nulla di più del trattamento che ci è stato riservato dalla giunta comunale, ovvero il nulla, il silenzio, tipico di un modo di far politica a dir poco sgradevole dove il cittadino è utile solo per avere il consenso alle urne, per poi escluderlo dalla politica (vita sociale e civile di una comunità) o relegandolo a interlocutore poco attendibile”.

“Ma si sa – proseguono – le mele non cadono lontano dagli alberi e non si riesce a discernere quello che capita nella nostra città con le vicende nazionali. La spesa della ‘bizzarra idea’ della ristrutturazione per ospitare tutti gli alunni in via degli Orti sarà di 500 mila euro in due anni, cosa vuol dire? Che andremo a studiare per due anni in un cantiere? Il Comune, al posto di spendere molti soldi (ricordiamo nostri) per dipingere una Panda di rosso e farcendoci credere che ci sta regalando una Ferrari, poteva almeno prendere in considerazione di costruire una nuova struttura capace di ospitare tutte le medie in condizioni di beneessere”.

“Avremmo anche preferito che il preside – affermano i portavoce del coordinamento – definito ‘silente’, termine che ci riporta al mago-preside di Harry Potter (mistico tutto di un pezzo che si immola per il bene e la verità dei suoi ragazzi, ma qua nessuno è mago!), pur riconoscendogli le sue innegabili difficoltà gestionali, si fosse comportato come un qualsiasi committente di lavori, cioè libero di accettare o meno i progetti che gli venivano sottoposti, anche se scrivendo ci rendiamo conto di sbagliare parlando al plurale, visto che è stato fatto ‘un progetto’. Un tempismo che lascia esterrefatti visto che il tutto è stato fatto nel giro di due giorni prima dell’incontro al teatro Ambra del 3 febbraio, dove, a fronte dei 35 mila euro complessivi di compenso ricevuti dai due professionisti, ci si poteva almeno aspettare che fossero loro a relazionare il ‘fumoso’, oramai ‘famoso’, progetto senza quote di quella tragicomica serata”.

“Cosa possiamo augurarci adesso? Che per non raschiare il fondo del vasetto di questo pastrocchio – dichiarano – il preside si avvalga di stretti collaboratori capaci di ricreare coesione nel collegio insegnante e con i genitori e che possa ridare credibilità alle scelte della dirigenza per avere una serenità didattica assolutamente indispensabile in un anno difficile come sarà il prossimo; aspettando che vengano riaperti i concorsi per dirigenti cosicché si possa avere una figura che abbia una programmazione lungimirante con il sentimento che le scelte fatte avranno ricadute su lungo periodo, senza usare come paraventi incombenze di gestioni precedenti”.

“A tal proposito – concludono – ricordiamo al Provveditorato che abbiamo avuto tre dirigenti in tre anni. Per quanto riguarda il sindaco e la sua maggioranza che ha voluto incaponirsi sulle sue idee e dare sfoggio a questa inutile arroganza di potere, ci auguriamo che i cittadini, e anche i loro stessi elettori traditi da questa scelta insensata, si ricordino alle prossime elezioni su come sono considerati da questi signori e signore…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.