IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

20 anni del giornale della “Vecchia Albenga” e valorizzazione delle torri ingaune

Albenga. Domenica mattina 22 maggio, con inizio alle 9,30, nell’auditorium San Carlo, l’associazione “Vecchia Albenga” terrà una pubblico incontro per festeggiare i vent’anni del suo giornale sociale.

Il notiziario della “Vecchia Albenga” ha seguito dal 1991 la vita dell’associazione ed anche quella della città, dando un contributo di conoscenza e di testimonianza collegato alle radici ingaune. La presidente Marisa De Andreis annuncerà la pubblicazione, nel mese di giugno, di un numero antologico speciale in cui saranno ospitati gli articoli più significativi del ventennio. Testimonianze sui primi anni di vita saranno fornite dal presidente fondatore Paolo Poggi e da Luigi Scola che fu per lungo tempo punto di riferimento della redazione. Parlerà della attuale “cucina” del giornale il vicepresidente Tino Pilot.

Saranno consegnati attestati di partecipazione ai collaboratori, mentre il commento al lavoro collettivo svolto sarà tenuto da Franco Gallea, conoscitore dei fatti ingauni e della storia locale. Seguirà una relazione del giornalista Romano Strizioli che illustrerà il “Progetto Torri di Albenga” col quale si intende valorizzare l’inestimabile valore, storico, culturale e turistico, costituito dalle 24 torri medievali ancora oggi esistenti nei nove ettari del centro antico, fra le mura. Un patrimonio unico in Europa e nel mondo, che costituisce il futuro della città. Il progetto darà indicazioni di politica promozionale che sinora è stata carente e comunque non all’altezza della ricchezza monumentale di Albenga e del suo comprensorio.

Il progetto (illustrato da una sequenza di foto aeree firmate da Luciano Rosso) dovrebbe essere realizzato mettendo in rete tutte le competenze e le forze che già operano, dall’Istituto di studi liguri a Palazzo Oddo e all’assessorato al turismo, dalle associazioni culturali e delle tradizioni (Vecchia Albenga, Fra le torri, Fieui di carruggi, Dopolavoro ferroviario) alle scuole, alle professionalità fotografiche, pittoriche, grafiche, artistiche, letterarie, senza perciò creare un solo protagonista ma facendo ricorso al contributo di tutti. Una rete, appunto. La giornata della Vecchia Albenga continuerà con un pranzo dei soci e dei simpatizzanti presso il ristorante Hermitage di Villanova d’Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.