IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasferimento Piaggio, il costruttore Ponchia: “Inizia l’avventura, non si prevedono ritardi” foto

Finale Ligure. Non è mai stato così vicino il trasferimento della Piaggio, dopo le trafile burocratiche e le rimodellazioni progettuali. Lo conferma, oltre al dg dell’azienda aeronautica Eligio Trombetta, anche Giancarlo Ponchia che con la Gefim guida il gruppo di società interessate all’operazione.

“A Villanova siamo in procinto di attivare finalmente l’operazione – sottolinea Ponchia – Nell’arco di un mese a partire da oggi saremo in grado di dare avvio a questa avventura, che negli anni passati ha subito troppe lungaggini. Le lentezze si sono accumulate per una serie di problemi che avevano procrastinato prima l’accordo di programma, poi il progetto e lo studio completo del nuovo stabilimento di Villanova. Nel frattempo sono state applicate razionalizzazioni agli elaborati progettuali per contenere i costi, sia a Finale sia a Villanova, in relazione ai cambiamento del mercato”.

I lavori dovrebbero durare un anno e mezzo e, nelle previsioni ottimistiche espresse nell’incontro odierno, partirebbero già ad aprile. Solo dopo l’edificazione dei capannoni a Villanova d’Albenga ed il trasloco delle attrezzature, potrà iniziare lo smantellamento del sito produttivo di Finale Ligure e l’operazione immobiliare che vedrà interventi per oltre 200 mila metri cubi.

“I ritardi sono congeniti a queste grandi operazioni – evidenzia Ponchia – Ma non temiamo ce ne siano per cause strutturali, come a volte capita negli appalti. Confidiamo che i lavori seguano il cronoprogramma. Al massimo si potrà sforare di un mese, per eventuali problemi che insorgano nella fase esecutiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Filippo
    Scritto da Filippo

    Spero vivamente che arrivino delucidazioni in merito alle “razionalizzazioni”, perchè se con razionalizzazioni intendiamo il lasciar perdere la realizzazione di strutture di pregio e con rifiniture accurate per farne altre “stile-cubo” meglio lasciar perdere tutto, ci stiamo giocando lo skyline di Finale per i prossimi 150 anni. Di Finalpia ne abbiamo già una e direi che basta e avanza.

  2. Scritto da piopio

    Certo nessun ritardo se farai i casermoni in riva al mare caro Ponchia altrimenti con il cacchio e a spasso gli operai